Cultura

L’incrociatore “Montecuccoli” e Matapan

caduti-mataplan

Innesti culturali sul filo dei ricordi e della Storia per la rubrica ”PILLOLE DI STORIA”: L’incrociatore “Montecuccoli” e Matapan

caduti-di-mataplanCarissimi, oggi mi son trovato fra le mani l’allegato articolo di cui non conosco l’origine e la data. Faceva parte di un plico con vari ritagli stampa datomi a suo tempo da mio cognato e che probabilmente non ho mai letto. Ha dell’incredibile e fa pensare a forze occulte che sanno intervenire al momento giusto. Trattandosi di un articolo relativo ad un fatto marinaro ho l’occasione di scrivere direttamente anche all’egregio sig. Cimmino col quale ho avuto l’ultimo contatto non molto tempo fa a proposito della segnalazione relativa all’intervento umanitario dei 7 marinai di Gaeta a ricordo della Principessa Mafalda (cui è intestata la strada nella quale sono nato!). Nel plico, fra gli altri, c’è anche una testimonianza (risalente al 2007) di due naufraghi fiorentini della corazzata “Roma” che mi riservo di leggere e che se recherà elementi nuovi mi premurerò di inoltrare.
Ritornando all’allegato, per ragioni di impostazione della pagina originale e della mia scarsa propensione verso gli apparecchi elettronici, non vi spiego come procedere nella lettura (la prima colonna si legge continuando, in verticale, sulla seconda pagina e si ritorna sulla prima pagina per la seconda colonna … il resto lo capirete da soli). Ho fondati motivi per collocare la data al la fine del 1957 (il sig. Cimmino lo potrà stabilire dal comandante che c’era all’epoca). La nota è mia e l’episodio mi era già noto quando ho trattato l’episodio dell’infausta notte di Capo Matapan che, contrariamente a quanto viene sostenuto, non fu una battaglia ma un agguato nel quale si tuffò la nostra Divisione navale.
caduti-di-mataplan
Un abbraccio cordiale.
Peppino Vollono

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale