Quantcast
Banner Gori
frittata-di-pasta-napoletana 3
Cucina Piatti Unici Primi Piatti

Frittata di pasta napoletana: nata per recupero, oggi anche primo piatto

Oggi vi presento un classico della cucina napoletana nato per recuperare pasta avanzata del pranzo precedente, oppure per preparare qualcosa da poter consumare durante i picnic vista che è ottima anche se consumata fredda,  ma poi è divenuto un piatto talmente apprezzato da essere preparato non più con gli avanzi ma proprio per fare quella che è nota come la frittata di pasta, un piatto unico sostanzioso e davvero squisito buono da servire a pranzo o a cena, e magari come piatto unico se accompagnato con qualche insalata, magari di Tacchino marinato che è un’insalata ma anche un secondo piatto light ideale per chi è a dieta e sta facendo già uno strappo mangiando la Frittata di pasta napoletana.

Per la preparazione potete utilizzare sia la pasta corta: maccheroni, rigatoni, penne, che la pasta lunga, solitamente spaghetti, vermicelli o bucatini e può essere fatta “bianca” o “rossa” arricchita o meno con pezzetti di prosciutto, salame e formaggio, o quello che si ha a portata di mano in frigo.

Quella che vi presento oggi è la ricetta classica così come l’ho imparata da amici napoletani: bianca con uova, parmigiano, pecorino, burro, pancetta, scamorza, sale e pepe e un goccio di latte per renderla più morbida al suo interno.

Frittata di pasta napoletana: nata per recupero, oggi anche primo piatto se  non proprio piatto unico

INGREDIENTI
(per 4 persone)

  • 350 gr di spaghetti (ma vanno bene tutti i tipi di pasta)
  • 5 uova
  • 50 gr di parmigiano
  • 50 gr di pecorino
  • 20 gr di burro
  • 100 ml di latte
  • 50 g di pancetta
  • 100 gr di scamorza
  • sale
  • pepe
  • olio

PREPARAZIONE

  1. Cuocete gli spaghetti (o la pasta che preferite) in abbondante acqua salata.
  2. Scolateli al dente e lasciateli raffreddare.
  3. In una ciotola sbattete le uova insieme al parmigiano grattugiato, al latte, al sale, al pepe e mescolate.
  4. Aggiungete i vermicelli, il burro non a pezzetti ma a “sfoglie” che potrete ottenere facendo scorrere il coltello sulla pezza di burro, e mescolate facendo ben amalgamare il tutto.
  5. Tagliate la pancetta a dadini e aggiungetela alla pasta, unite anche la scamorza, sempre tagliata a pezzetti, e mescolate nuovamente.
  6. Scaldate l’olio in una padella antiaderente, sistemateci il composto e cuocete uniformemente la frittata di pasta per 5 minuti (o più se è molto alta).
  7. Controllatene la cottura sbirciandone la facciata inferiore e, quando si sarà creata una bella crosticina, capovolgetela aiutandovi con un piatto o due padelle e terminate la cottura dall’altro lato.
  8. Sollevate la frittata di pasta e poggiatela su un piatto da portata ricoperto di carta assorbente
  9. Lasciate intiepidire prima di tagliarla a fette e servirla subito oppure attendendendo che sia completamente fredda.

Frittata di pasta napoletana: nata per recupero, oggi anche primo piatto / Cristina Adriana Botis / Redazione Campania

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto. È possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra Redazione. L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo e delle eventuali fonti in esso citate.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Cristina Adriana Botis

Cristina Adriana Botis

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più