Quantcast

Cronaca

Tifone Filippine, 7 morti tra i 40 minatori bloccati sotto il fango

La polizia Filippina ha reso noto che 40 cercatori d’oro accampati in una baraccopoli vicino a una miniera nel nord delle Filippine sono rimasti sepolti sotto uno smottamento di fango e pietre

Filippine –  Il tifone Mangkhut ha provocato un’ecatombe prima di spostarsi in Cina e abbattendosi su Hong Kong.

I meteorologi considerano questo evento la tempesta più potente dell’anno che ha causato danni gravissimi nell’isola di Luzon, la più grande dell’arcipelago filippino. Un centinaio di vittime di sono registrate nelle Filippine. La maggior parte delle vittime sarebbero state uccise  dagli smottamenti.

La polizia Filippina ha reso noto che 40 cercatori d’oro accampati in una baraccopoli vicino a una miniera nel nord delle Filippine sono rimasti sepolti sotto uno smottamento di fango e pietre. Sembrerebbe che siano stati recuperati i corpi di sette lavoratori della miniera.

Il Tifone durante la sua corsa verso la Cina ha perso intensità ha provocato comunque qualche disagio visto i forti venti che hanno raggiunto i 242 chilometri orari. La compagnia aerea di Hong Kong, la Cathay Pacific, ha annullato 400 voli.  L’aeroporto resterà chiuso per almeno tre giorni. In totale sono 900 i voli annullati in tutto il sud della Cina.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania