Quantcast

Cronaca

L’Ue attacca Facebook: “Bisogna migliorare la trasparenza, altrimenti arriveranno le multe”

Bisognerà che il social si adegui ai termini di utilizzo che fanno leva sulla trasparenza

Facebook deve adeguarsi entro fine anno alla richiesta di trasparenza sui termini di utilizzo e i servizi offerti ai suoi utenti, oppure la Commissione Ue chiederà alle autorità di tutela dei consumatori di intervenire con sanzioni. E’ l’ultimatum lanciato dalla commissaria Ue alla giustizia Vera Jourova, dopo avere constato che, rispetto agli impegni presi lo scorso febbraio da Google, Twitter, e ora anche da Airbnb, Facebook è l’unico ad avere fatto solo “progressi molto limitati”.

“La mia pazienza ha raggiunto il limite”, ha avvertito Jourova, la cosa “sta andando avanti da troppo tempo, è giunto il momento di azioni concrete e non più delle promesse” altrimenti “se i cambiamenti richiesti non saranno attuati entro fine anno faccio appello alle autorità dei consumatori per agire rapidamente e sanzionare la società”. In particolare, Bruxelles contesta alla piattaforma i nuovi termini di servizio di aprile, che contengono una “presentazione fuorviante delle caratteristiche principali dei servizi”. (ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Vincenza Lourdes Varone

Diplomata al Liceo Classico "Plinio Seniore", successivamente laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Napoli, l'Orientale. Attualmente iscritta al corso di Studi Internazionali presso la stessa università, per il conseguimento della Laurea Magistrale.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania