Quantcast

Cassazione, se la morte è istantanea è escluso danno catastrofale
Cronaca L'Esperto

Italiota leguleo arzigogolare: se ucciso sul colpo ai tuoi non spetta il danno catastrofale

Ai fini del risarcimento del danno catastrofale è necessaria la consapevolezza della propria morte imminente

Cassazione: escluso danno catastrofale se la morte è istantanea

Escluso il danno catastrofale se la morte è istantanea. Così ha ritenuto la Cassazione pronunciandosi su una vicenda inerente un omicidio di camorra avvenuto alla fine degli anni ’90 (ordinanza n. 28478/2017).

Nella vicenda, gli eredi di un giovane ucciso in un agguato da un commando di camorristi, chiedevano il risarcimento dei danni subiti iure proprio e iure hereditatis, in relazione al pregiudizio morale subito dal loro congiunto. Risarcimento negato.

ndr: e questo non poteva non richiamarmi alla memoria, per l’ennesima volta (l’ultima proprio ieri)l altre italiote perle in altro settore doloroso e vergognoso: Stupro e violenza. Eccovene, ancora, un “minimissimissimo” corollario:

  • Stupro, se non c’è orgasmo non è reato
  • Non sei vergine? Lo stupro non è così grave (Questo secondo la famosa Terza Sezione Penale della Cassazione che, con sentenza numero 6329 del 20 gennaio 2006, sentenziò che lo stupro subito dalla ragazzina da parte del patrigno di 40 anni era stato un atto meno grave di altri dato che le giovane non era più vergine).
  • Impossibile essere stuprate se si indossano i jeans (La sentenza numero 1636 della Cassazione, del 1999, negò l’esistenza di uno stupro perché la vittima “indossava i jeans”).
  • Per lo stupro di gruppo niente carcere (Lo dice Consulta, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 275 comma 3 del codice di procedura penale, come modificato dal decreto legge 11/2009. “Ciò che vulnera i parametri costituzionali – troviamo scritto nella sentenza n.232 – non è la presunzione in sé, ma il suo carattere assoluto, che implica una indiscriminata e totale negazione di rilevanza al principio del ‘minore sacrificio necessario’“).
  • ANCORA su Stupro di gruppo: riduzione di pena ai violentatori (sentenza 40565 del 16 ottobre 2012 con la quale la Corte di Cassazione ha deciso che durante una violenza di gruppo, uno sconto di pena deve essere concesso a chi “non abbia partecipato a indurre la vittima a soggiacere alle richieste sessuali del gruppo, ma si sia semplicemente limitato a consumare l’atto”. Insomma, tutto bene se si stupra, l’importante è trovare la vittima già in stato confusionale o immobilizzata da altri).
  • Poi c’è anche lo “stupro attenuato” (sic) che non prevede nemmeno la detenzione; ecc, ecc, ecc …..

Ma ora torniamo al caso attuale.

La vicenda

Il tribunale prima e la Corte d’appello poi riconoscono agli eredi della vittima solo i danni richeisti iure proprio rigettando invece la domanda relativa ai danni subiti dal deceduto. Da qui il ricorso in Cassazione, affidato ad unico motivo. Nello specifico, “i ricorrenti si dolgono che la Corte territoriale abbia erroneamente richiamato la Cass. a S.U. n. 15350/2015, in punto di danno tanatologico, rilevando che, nel caso era stato richiesto il ‘danno catastrofico’ per la sofferenza psichica patita dalla vittima nel tempo intercorso fra l’inizio dell’aggressione omicida e la morte, tempo in cui il giovane si era reso conto della propria fine imminente e aveva cercato rifugio in uno chalet vicino”.

Danno catastrofale escluso se morte imminente

Per gli Ermellini, però, il motivo è infondato. Il presupposto fattuale richiesto per l’insorgenza del danno catastrofale, affermano infatti, è costituito dall’acquisizione della consapevolezza della propria morte imminente. Ciò è stato escluso nel caso di specie, giacché la Corte ha ritenuto che “in mancanza di ricostruzioni fattuali più precise, l’azione omicida è stata istantanea, essendo durata solo pochi secondi” e che, pertanto, “l’evento morte, nel senso di cessazione della funzione vitale consapevole, è, poi, sopraggiunto istantaneamente”. Per cui, il ricorso è rigettato.

vivicentro.it/cronaca
vivicentro/Italiota leguleo arzigogolare: se ucciso sul colpo ai tuoi non spetta il danno catastrofale
studiocastaldi/Cassazione: escluso danno catastrofale se la morte è istantanea

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania