Quantcast

Cronaca

Eccidi nazifascisti, Maas: “Provo grande dolore e vergogna”

“Si tratta di crimini commessi da tedeschi che ancora oggi ci lasciano senza fiato”

Visita a Marzabotto, in occasione del settantaquattresimo anniversario degli eccidi nazifascisti del 1944 per i ministri degli Esteri di Italia e Germania, Enzo Moavero Milanesi e Heiko Maas. I responsabili dei due dicasteri sono arrivati nella cittadina sull’Appennino bolognese per ricordare e commemorare le vittime dei massacri avvenuti nella Seconda Guerra Mondiale: è la prima volta che i ministri degli Esteri dei due Paesi si trovano insieme alla cerimonia.

Mass ha dichiarato: “Come ministro degli Esteri tedesco dico con profondo dolore e grande vergogna che mi inchino davanti alle vittime e ai loro familiari Non è scontato che un ministro degli Esteri tedesco possa essere qui dove i miei connazionali hanno portato morte. Ci sono state 770 persone uccise. Si tratta di crimini commessi da tedeschi che ancora oggi ci lasciano senza fiato per la loro efferatezza e crudeltà: 770 persone uccise che non dimenticheremo mai”. Infine, ha sottolineato Maas, “è tutt’altro che scontato che dolore e vendetta abbiano ceduto il passo alla pace e all’amicizia: è un dono prezioso che dobbiamo conservare e preservare”.

Print Friendly, PDF & Email
Tags

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania