Cronaca

Compravendita Senatori, il Procuratore Generale chiede la prescrizione per Berlusconi

Il sostituto procuratore generale della Cassazione: “Confermare la prescrizione dei reati contestati a Berlusconi, ma no ad assoluzione”

Il sostituto procuratore generale della Cassazione Luigi Orsi avrebbe chiesto di confermare la prescrizione del reato di corruzione contestato a Silvio Berlusconi per la compravendita di senatori tra il 2006 e il 2008, nell’ ambito del quale il leader e fondatore di Forza Italia era stato condannato a tre anni per corruzione (reato prescritto in appello il 20 aprile 2017). Il Pg, secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, avrebbe chiesto alla sesta sezione penale di riqualificare il reato in corruzione impropria, sempre con l’esito della prescrizione, e di rigettare il ricorso della difesa, che chiedeva invece l’ assoluzione con formula piena. I fatti si riferiscono ai 3 milioni dati all’ ex senatore di Italia dei Valori, Sergio De Gregorio nel 2007, per farlo passare nel centrodestra e far cadere il Governo guidato da Prodi: il 20 aprile 2017 la Corte d’ appello di Napoli aveva dichiarato prescritto il reato contestato a Berlusconi e all’ ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola; mentre in primo grado, nel 2015, entrambi gli imputati erano stati condannati a 3 anni di reclusione e all’ interdizione per 5 anni dai pubblici uffici. Il verdetto definitivo è atteso in serata.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Mario Calabrese

Nato a Gragnano, diplomato al Liceo Classico "Plinio Seniore" di Castellammare di Stabia, attualmente iscritto al corso di laurea "Scienze per l'investigazione e la sicurezza" dell'Università degli Studi di Perugia

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania