Cronaca Opinioni

Buona Scuola? NO! Solo pessima macelleria sociale

Macelleria sociale

Lettera a vivicentroA tutt’oggi ancora non si conoscono le scuole di titolarità assegnate d’ufficio dall’ennesimo algoritmo informatico partorito dal MIUR! Noi docenti italiani veniamo trattati peggio dei pacchi postali nell’indifferenza più totale dei media e del popolino! Gli insegnanti dovrebbero essere la spina dorsale di un Paese che vuole definirsi democratico, ma questo non è un “paese” normale!… e il diminutivo in questo caso non è casuale… In un Paese democratico, che tiene realmente a cuore la classe docente, e non a chiacchiere come fa Renzi e come hanno fatto i suoi predecessori, situazioni del genere non dovrebbero accadere! Algoritmi pieni di “bachi” che assegnano a “membro di segugio” docenti lungo tutto lo stivale! Famiglie smembrate nell’indifferenza anche di Sacra Romana Chiesa! Dopo tante contestazioni e segnalazioni da parte dei soggetti interessati, e constatati gli errori, ma non volendo perdere la faccia e rifare tutte le operazioni della mobilità, quelli del MIUR si sono inventati la “conciliazione”! Ma queste sono conciliazioni solo a chiacchiere, giacché non vanno a sanare realmente gli errori, poiché chi ha avuto un ambito, anche se con punteggio minore del ricorrente, resta lì dov’è, mentre al docente ricorrente viene offerta una sede leggermente più vicina a quella in cui è stato destinato per errore! Così leggo su diverse chat di WhatsApp in cui sono presente, che ad alcuni colleghi hanno offerto La Spezia invece di Pistoia, oppure Prato invece di Brescia, e così via… ma sempre al nord!

LA SOLITA PRESA PER IL CULO!

Nel mio caso non ne parliamo proprio… avevo chiesto di essere trasferito da Trieste a Napoli su sostegno e mi trasferiscono su disciplina di base a Potenza, mentre 17 colleghi con meno punti di me si trovano nel mio ambito di residenza proprio su sostegno! Ma aspetto gli esiti della conciliazione, e se vogliono prendermi per il culo, come i colleghi di cui sopra, li porto davanti al giudice del lavoro! Ma torniamo a “bomba” sulla mobilità… e qui il parallelismo con Renzi ci sta tutto! In quale Paese civile e in quale comparto lavorativo un lavoratore riceve la sua sede di servizio appena 24 ore prima o anche molto meno? Eh già, perché la sede potrebbe essere assegnata anche domani, ma il 1 Settembre bisogna pur prendere servizio da qualche parte! Ebbene, i diversi USR e USP stanno pubblicando note d’urgenza riferite a docenti con classi di concorso già in esubero dopo questa grossa infornata e a coloro ai quali non è stata assegnata la sede di titolarità per il prossimo triennio. Così leggo che l’USP di Roma invita costoro a prendere servizio nelle scuole in cui hanno prestato servizio l’anno scolastico terminato di recente, mentre l’USR Friuli Venezia Giulia invita i docenti a prendere servizio presso gli USP in cui insistono gli ambiti territoriali assegnati dalla mobilità! Tutto senza un coordinamento centrale e ognuno fa da se… Un vero macello nel più puro stile italiano! Uno stillicidio e una vergogna senza fine che sta portando all’esaurimento nervoso docenti con 10, 15, 20 o addirittura anche 30 anni di servizio a tempo determinato sulle spalle! Intanto io, destinato a Potenza, e mia moglie, destinata in provincia di Parma, ancora non sappiamo quale sarà la nostra scuola di titolarità, e intanto aspettiamo!

POVERA ITALIA, POVERA PATRIA MIA! (ascolta)

Giuseppe Vollono

In merito all'autore

Redazione

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • Ha ragione è una macelleria,sociale la buona scuola,alle prossime consultazioni specie quelle reletive al referendum
    costituzionale tutti dobbiamo,devono votare NO,mandiamo a casa chi ha ASSASSINATO LA SCUOLA.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale