Quantcast

Batterio killer in pistola giocattolo ad acqua Desert Eagle
Cronaca L'Esperto

Batterio killer in pistola giocattolo ad acqua: DESERT EAGLE. Sequestrata!

Il Ministero della salute lancia l’allarme consumatori: la pistola giocattolo ad acqua ” DESERT EAGLE ” è stata ritirata dal mercato perché contaminata da “Pseudomonas Aeruginosa”.

Il Ministero della salute, con una circolare datata 30 aprile, ha annunciato il ritiro immediato dal mercato, per rischio microbiologico, della Pistola giocattolo contenente acqua ” DESERT EAGLE ” di fabbricazione cinese.

Il sequestro riguarda 10 cartoni pari a Kg 165 contenenti confezioni di sfere ad acqua con pistole giocattolo importate e distribuite da Tridente Com S.r.l. Via Minte Bernadia 36, 33053 Latisana (Udine).

In etichetta riportati il codice a barre, il n. articolo, il riferimento dell’iesportatore: Franco Vago Air & Sea Service Ltd – g/f., Fortune Industrial Bulduing – Kwun Tong, Kowloon – Hong Kong

Le analisi sono state eseguite presso dall’Istituto Superiore di Sanità, rapporto di prova n. 0011717 del 13/4/2018, ed hanno evidenziato una contaminazione da Pseudomonas Aeriginosa*. La contaminazione è stata riscontrata in sfere della scatola A2# conta microbiotica totale Aerobica (CMTA) in concentrazioni eccedenti il valore soglia raccomandato dal NB-TOYS/2016/014: 6 x 10 5 ufc/ml (limite < 1 x 103 ). Scheda predisposta dal Ministero della Salute DGPRE, Uff. IV Sig. Giuseppe Cipolletta ( g.cipolletta@sanita.it )

Lo Pseudomonas Aeruginosa è un microrganismo che può causare gravi infezioni oculari, infezioni del tratto urinario, gastrointestinale e del sistema respiratorio, dermatiti, batteriemia, infezioni a livello osseo, articolare e dei tessuti molli ed una varietà di infezioni sistemichei.

Anche se, ad oggi, non si conoscono casi di infezione correlati all’uso del giocattolo in questione, essendo un giocattolo che spruzza acqua, c’è la possibilità che esso se puntato a occhi o al viso, possa essere inavvertitamente introdotta negli occhi e, di conseguenza, indurre l’insorgenza di gravi infezioni oculari e, anche se raramente, comportare cecità.

Le autorità sanitarie italiane hanno tempestivamente informato il RAPEX circa la contaminazione ed hanno provveduto ad ordinare il ritiro del giocattolo contaminato che, oltre a rappresentare un rischio microbiologico dannoso per la salute umana, non è conforme al regolamento sui relativa alla sicurezza giocattoli, in Italia D. lgs. 11 aprile 2011 n. 54. questo comunicato riporta i dati inseriti direttamente nel sistema GRAS RAPEX della UE.

CRONACA • L’ESPERTO

/ministerodellasalute

Print Friendly, PDF & Email
Tags

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania