Quantcast

Banner Gori
Trenta, avvisai Salvini, non mi ha ascoltata ed ora si lamenta
Attualità Editoriali

Trenta: “Avvisai Salvini. Non mi ha ascoltata, e adesso si lamenta”

La ministra Trenta, in una intervista al Corriere sull’emergenza migranti, risponde alle insinuazioni e alle fesserie di Caporal Salvini e chiarisce.

Trenta: “Sulle ONG avvisai Salvini. Non mi ha ascoltata, e adesso si lamenta”

“Quanto che sta accadendo in questi giorni si sarebbe potuto evitare. Lo avevo detto a Matteo Salvini: senza la missione Sophia torneranno le ong. Non ha voluto ascoltare e adesso si lamenta”.

“È sorprendente che ora (ndr: Salvini) torni ad attaccare i militari dopo che siamo stati noi a chiedere al Viminale se volevano supporto per il trasbordo dei migranti a Malta, visto che nessuno veniva a prenderseli”.

“La Marina continua ad assicurare i tradizionali compiti istituzionali di difesa dei confini marittimi, di salvaguardia degli interessi nazionali e di sicurezza della nostra comunità. Abbiamo ‘Mare Sicuro’, che arriva fino alle acque davanti le coste libiche. Abbiamo quattro navi già schierate, compresa Nave Caprera in porto a Tripoli per l’assistenza tecnica alla Guardia costiera libica. Ma l’operazione prevede fino a un massimo di sei unità, cinque mezzi aerei e un contingente di 754 persone”. Quindi si continua a vigilare, sottolineando così che proprio l’intervento della Difesa avrebbe potuto essere risolutivo per chiudere il “caso Mediterranea”.

“Il generale Pietro Serino, il mio capo di gabinetto, ha chiamato il prefetto Matteo Piantedosi offrendo il supporto delle navi militari. Abbiamo chiarito che con le nostre navi potevamo occuparci del trasbordo immediato dei migranti a Malta, quindi per portarli lontano dalle nostre coste visto che anche pubblicamente le autorità de La Valletta si erano dette pronte ad accoglierli. Eravamo a disposizione per il massimo sostegno, ci è stato detto che non serviva. Siamo rimasti a disposizione, pronti. Ma da quel momento non è più arrivata alcuna richiesta del Viminale. Salvini ha fatto una diretta social, ma istituzionalmente solo silenzio”.

“Il nostro spirito è sempre d massima cooperazione. Non ho motivo di dubitare di Salvini, se ha ritenuto così avrà avuto i suoi buoni motivi. A questo punto trovo però inopportuno che attacchi sempre i militari. L’ho già detto varie volte e lo ribadisco: serve rispetto” (ndr: verso i militari).

Da almeno una settimana alla Difesa si stanno pianificando, conclude la Ministro Trenta “misure di sorveglianza speciale contro i trafficanti nei pressi delle coste italiane”, l’ ultima riunione c’ è stata sabato sera. “Indipendentemente dal caso migranti e delle ong – chiarisce – l’ emergenza da affrontare è quanto sta accadendo in Libia perché la situazione è peggiorata sensibilmente e ho dato mandato allo Stato Maggiore di pianificare vari scenari. Se la crisi dovesse degenerare, l’ Italia non può farsi trovare impreparata”. L’ obiettivo è chiaro: Prevenire ogni sviluppo per tenere in sicurezza il nostro paese”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stanislao Barretta

Stanislao Barretta

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania