Quantcast

Polizia Rimini, palazzo della Questura
Attualità Nord - cronaca

Rimini, Polizia di stato: intenso inizio di giornata

Intenso inizio di giornata per la Polizia di Rimini tra accertamenti su un minorenne (segnalato poi come assuntore di droghe), un intervento per invasione di edificio; una denuncia per “evasione” dagli arresti domiciliari di uno dei denunciati nel caso «Privè»

IN GITA SCOLASTICA CON LA DROGA SEGNALATO MINORENNE

Proveniva da Bologna ed era alloggiato in città presso un istituto religioso il gruppo di studenti in gita scolastica a Rimini di cui faceva parte un ragazzo, minorenne, che l’altra sera è stato trovato da uno degli accompagnatori, professore di religione, in possesso di marijuana; l’insegnante, venuto a conoscenza che tra i ragazzi vi era qualcuno che aveva della sostanza stupefacente al seguito, ha chiesto a tuti loro di svuotare i propri bagagli, cosa alla quale i ragazzi hanno spontaneamente acconsentito.-In questo modo il Prof. ha constatato che uno dei giovani aveva un piccolo involucro contenente della sostanza vegetale essiccata, che gli agenti della volante intervenuta su segnalazione proprio dello stesso insegnate hanno appurato essere marijuana.-Al termine degli accertamenti il giovane è stato segnalato all’autorità amministrativa quale assuntore di sostanza stupefacente e la droga è stata posta sotto sequestro. 

SI «SISTEMA» NELL’APPARTAMENTO SFITTO DENUNCIATO DALLA POLIZIA DI STATO PER INVASIONE DI EDIFICIO

La proprietaria di un appartamento ubicato in via Lugo si era accorta, dopo accurate verifiche svolte in diversi orari della giornata, che qualcuno era entrato nell’edificio, momentaneamente sfitto, e si era insediato nel suo appartamento.-Durante un controllo aveva constatato che la porta d’ingresso presentava segni di forzatura, la finestra del bagno era aperta e all’interno vi erano indumenti sparsi per le stanze; il letto era stato addirittura sistemato con lenzuola e coperte.

Appurato che qualcuno si era intrufolato nella casa, la donna aveva raccolto tutte le cose che aveva trovato all’interno mettendole in una valigia, che aveva poi sistemato sul prato del giardino antistante l’appartamento.-Nella tarda serata di ieri ha infine notato che un individuo era rientrato nell’appartamento e a questo punto ha chiamato la Sala Operativa della Questura richiedendo l’intervento di una pattuglia della Polizia di Stato.

Giunti sul posto gli agenti sono entrati ed hanno trovato un giovane che dormiva tranquillamente nel letto; svegliato ed interpellato in merito, questi si è giustificato dicendo di avere trovato riparo in quell’abitazione solo per la notte e di essere privo di documenti.

AGLI ARRESTI DOMICILIARI NON VIENE TROVATO IN CASA DENUNCIATO PER EVASIONE DALLA POLIZIA DI STATO

Era stato arrestato e posto ai domiciliari lo scorso mercoledì dagli uomini della Squadra Mobile di Rimini, nell’ambito dell’inchiesta «Privè» – che aveva portato alla luce l’esistenza di un sodalizio criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti ed al favoreggiamento della prostituzione – l’uomo che la scorsa notte non è stato trovato in casa dagli agenti della squadra Volanti che erano andati a controllarne l’effettiva presenza, così come previsto dalla misura cautelare.

Al termine degli accertamenti l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di evasione.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania