Quantcast

CGIL Lombardia manifestazione #people
Attualità Cronaca

In 200mila in Piazza Milano contro il razzismo, io non cambio idea dice Salvini

Inizia un’altra giornata che vede le parti politiche impegnate ciascuna per le sue necessità di chiarezza del momento e che quindi vede la maggioranza sempre alle prese con il nodo TAV e grandi opere, e il Partito Democratico con le primarie che dovrebbero indicare il nuovo leader.

In 200mila in Piazza Milano contro il razzismo, io non cambio idea dice Salvini

Ieri pomeriggio a Milano è scesa in piazza una larga parte del centro-sinistra, e del mondo della società civile, per dire no al razzismo.

Alla manifestazione ha partecipato anche il Sindaco Sala che dichiara:

“il punto è veramente che tutti noi credo, indipendentemente da che parte politica si sta, siamo convinti che veramente il paese sia ad uno sparti acque, e lo spartiacque più precisamente è tra apertura e chiusura, tra un qualche sogno autarchico che si manifesta per chi non è dell’idea di trasmettere solamente canzoni italiane alla radio, e una visione internazionale”

“People prima le persone” è la manifestazione nazionale antirazzista e contro le discriminazioni che ieri ha riunito in piazza migliaia di persone, oltre 250000 per gli organizzatori.

Ad aprire il corteo i bambini e le mamme delle associazioni ragazzi di Sant’Egidio, gli scout, e un’infinità di sigle del no profit, ma anche i sindacati e quasi tutte le comunità presenti.

La comunità cinese sfila con il dragone blu, quella del Salvador con le danzatrici senegalesi coi tamburi.

È un corteo pieno di musica e colori. Un corteo di persone di ogni età e da ogni parte d’Italia. 700 i comuni aderenti, c’è anche il gonfalone di Riace e molti gli artisti. Tra questi anche Roberto Vecchioni che dice:

“pensare che gli uomini sono tutti uguali e che l’anima del mondo è una sola è quello che penso da quando sono nato”

In tutto questo, ecco il solito Salvini pronto a farsi quasi un vanto anche di questa manifestazione (tanti nemici, tanto onore) per cui afferma:

“Il messaggio al governo lo hanno dato gli italiani con il voto rinnovando la fiducia a me e al governo, di mese in mese, di elezioni in elezione”
“Io non cambio idea e vado avanti per il bene degli italiani: in Italia si arriva solo col permesso, lotta dura a scafisti, trafficanti, mafiosi e sfruttatori”.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania