Banner Gori
Violenta esplosione a Kabul
Cronaca

Violenta esplosione a Kabul: almeno 50 morti e 150 feriti (Debora VELLA)

Un’autobomba è esplosa questa mattina sulla piazza Zanbaq di Kabul, nella zona diplomatica della capitale afghana, provocando almeno 50 morti e 150 feriti. L’attacco ha avuto luogo nel distretto di Wazir Akbar Khan, vicino a diverse ambasciate e non lontano dal palazzo presidenziale e dalla sede della missione Nato ‘Resolute Support’. È quanto riporta l’agenzia di stampa Pajhwok, citando fonti del ministero della Sanità afghano.

UNA VIOLENTA DEFLAGRAZIONE

La missione Nato ha confermato che l’attentato è avvenuto vicino al suo quartier generale, sostenendo di essere impegnata a verificare le condizioni di tutto il suo personale. L’esplosione è stata così violenta che ha distrutto o danneggiato oltre 30 vetture ed ha mandato in frantumi i vetri degli edifici circostanti per un raggio di circa un chilometro.

LE VITTIME E I FERITI

Decine di persone ferite sono state portate nell’ospedale di Emergency, anch’esso sensibilmente danneggiato dall’attentato. Lo rende noto in una serie di tweet la stessa Ong di Gino Strada. Interviene anche Cecilia Strada che spiega che “il nostro centro a Kabul è stato scosso dall’esplosione. I colleghi stanno bene, sono al lavoro per i feriti; poi vedremo i danni”.

Quasi tutte le vittime accertate sono civili e molti di essi sono dipendenti della compagnia di telefonia cellulare afghana Roshan. Il ministero della Sanità ha stilato un primo bilancio che parla di 50 morti e 150 feriti. Purtroppo il bilancio è provvisorio, e la lista delle vittime potrebbe aumentare.

SI ATTENTE UNA RIVENDICAZIONE

Al momento nessun gruppo islamico ha rivendicato l’attacco. Lo scorso mese i Talebani hanno lanciato la loro offensiva di primavera. In un attacco a una caserma vicino alla città di Mazar-e- Sharif i jihadisti hanno ucciso 135 soldati, in maggioranza reclute. Gli studenti coranici sono all’offensiva anche nelle province di Kunduz e dell’Helmand.

AUMENTO DELLE TRUPPE IN AFGHANISTAN

Il presidente americano ha annunciato di voler aumentare di nuovo il numero di truppe americane impegnate nella lotta al terrorismo islamico. In Afghanistan sono ora presenti 8400 soldati americani e 5 mila dagli alleati Nato, compresi mille italiani. Potrebbero aumentare di 5-10 mila unità in totale.

copyright-vivicentro

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più