Quantcast
Banner Gori
Donald Trump da wikipedia
Cronaca

Trump usa lo ‘shutdown’ come ricatto e intando muore il secondo bambino

Nella notte di Natale, mentre il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ribadisce che lo ‘shutdown’ (ovvero la parziale chiusura del governo federale) non sarà revocato fino a quando non verranno assicurati i fondi per la costruzione del muro al confine con il Messico, c’è stata una nuova tragedia dell’immigrazione al confine tra Usa e Messico: un bambino guatemalteco è morto mentre era in custodia Usa. E’ la seconda vittima guatemalteca in pochi giorni, dopo la morte di una bambina di 7 anni, la piccola Jackelin, morta nel giorno dell’Immacolata.

Stando alla Cnn, Trump, dopo una chiamata con i militari Usa per gli auguri di Natale, ha dichiarato che si recherà alla frontiera a gennaio per una visita presso una nuova parte della barriera in costruzione e, per quanto riguarda il suo ricatto sullo ‘shutdown’ ha dichiarato:

“Non so quando il governo riaprirà. Ma posso dirvi che non riaprirà fino a quando non avremo un muro, una recinzione, come vogliano chiamarla”.

Intanto, l’italica versione a nome Salvini, per non essere da meno chiude i porti e va avanti con un Natale di guerra contro i migranti e gli operatori umanitari.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stanislao Barretta

Stanislao Barretta

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più