Quantcast

Banner Gori
Sea Watch 3
Sea Watch 3
Cronaca

Sea Watch si ferma, Salvini attacca

Sea Watch si ferma, Salvini attacca

La Sea Watch 3 si è allontanata dalle acque territoriali. L’imbarcazione è quasi ferma, in attesa di sapere dove far sbarcare i 25 naufraghi a bordo. Per dirla in gergo tecnico, “pendola” in mare. La soluzione sarebbe riportarli in un porto di Tripoli, in Libia, ma la nave della Ong però si rifiuta perchè non è un porto sicuro.

“Riportare coattivamente le persone soccorse in un Paese in guerra, farle imprigionare e torturare, è un crimine. È vergognoso che l’Italia promuova queste atrocità e che i governi Ue ne siano complici”, ha riferito giovedì Sea Watch. Il Viminale ha replicato con una direttiva preventiva con la quale diffida l’imbarcazione a dirigersi verso l’Italia.

Non tarda ad arrivare la risposta del ministro dell’Interno: “Niente Malta. Sea Watch ha cambiato nuovamente rotta: ciondola nel Mediterraneo e gioca sulla pelle degli immigrati, nonostante abbia chiesto e ottenuto un porto da Tripoli” dice Matteo Salvini. “Stiamo assistendo all’ennesima sceneggiata: dicono di essere i buoni, ma stanno sequestrando donne e bambini in mezzo al mare – sottolinea – Per loro, porti chiusi!”.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Luisa Di Capua

Nata il 7 febbraio a Castellammare di Stabia.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Video

Aiutaci a darti sempre di più