Quantcast

Banner Gori
Salvini dalla Polonia si ribella all'accordo europeo per i migranti
Cronaca Politica

L’Europa apre ai migranti. Salvini si ribella e chiede chiarimento agli alleati

Salvini respinge l’accordo europeo per i migranti della Sea Watch sbarcati a Malta ripartiti in otto paesi. Necessario un chiarimento dice agli alleati di governo.

“Un accordo ad hoc è stato raggiunto”, ha annunciato il premier maltese Joseph Muscat precisando che l’accordo prevede il ricollocamento dei 49 migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye in otto Paesi europei

Gli otto Paesi europei che accoglieranno i migranti sono Italia, Germania, Francia, Portogallo, Irlanda, Romania, Lussemburgo e Olanda.

I 49 migranti a bordo delle navi Sea Watch e Sea Eye, che sono tutti sbarcati a La Valletta, verranno ripartiti in otto paesi ma il Ministro dell’Interno Salvini si oppone all’intesa e, dalla Polonia dove è in visita, frena:

Mentre col premier e col ministro dell’Interno polacco parliamo di protezione delle frontiere esterne dell’Europa e di sicurezza, leggo che a Bruxelles fanno finta di non capire e agevolano il lavoro di scafisti e Ong. Sono e rimarrò assolutamente contrario a nuovi arrivi in italia. E continuo a lavorare per espellere i troppi clandestini già presenti sul nostro territorio.
Cedere alle pressioni e alle minacce dell’Europa e delle Ong è un segnale di debolezza che gli italiani non meritano.

“serve un chiarimento di governo”,

ed aggiunge:

“io non autorizzo arrivi di migranti. Il mio lavoro è quello di garantire la sicurezza e la sicurezza sì garantisce non aiutando scafisti, trafficanti e ONG complici, ma difendendo il diritto dei singoli paesi a proteggere i loro confini, e chiunque ceda ai ricatti di Bruxelles o delle ONG non fa un servizio alla sicurezza non solo degli italiani ma degli Europei tutti”.

Queste, in breve, le parole di Salvini ma, in attesa di vedere che sviluppi ci saranno dopo l’incontro tra alleati da lui sollecitato, vediamo cosa prevede l’accordo raggiunto in Europa sulla ripartizione dei migranti sbarcati alla Vallette e quelli che erano già sbarcati in passato a Malta, in tutto 224:

  • la Germania e la Francia ne riceveranno 60 ciascuno;
  • il Portogallo 20;
  • l’Olanda, il Lussemburgo e l’Irlanda 6;
  • la Romania 5.

L’Italia, che pure ha dato la disponibilità a prendere una parte di quelli che verranno sbarcati dalle navi, è l’unico degli otto paesi a non avere ancora reso noto il numero riservandosi di farlo solo dopo lo sbarco e, secondo quanto si apprende alla commissione europea, Comunque si aspettano tra le 20 e le 25 persone, in ogni caso un numero a due cifre.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania