Quantcast
Banner Gori
Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo
Cronaca

L’antiterrorismo avverte: “in Italia minaccia alta”

Roberti: “Non come in Francia ma il pericolo è globale”. Renzi alla capigruppo: “Servono prudenza ed equilibrio”

Franco Roberti, procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, a margine di un convegno sul terrorismo al Csm, ha affermato che “La minaccia terroristica in Italia e’ alta” ed ha aggiunto: “Questo non lo dico io per la prima volta, non ci puo’ confortare il fatto che non sia paragonabile a quella francese perchè è inutile e controproducente pensare soltanto al nostro territorio e e non guardare agli altri Paesi”.

“Purtroppo la minaccia è globale – ha sottolineato – e come tale deve essere contrastata e alla lunga possibilmente vinta. Gli strumenti del contrasto giudiziario sono necessari ma non sufficienti. Servono poi la politica, le scelte della collettività internazionale perché bisogna fare fronte comune e isolare il terrorismo internazionale. E’ importante non perdere mai di vista l’obiettivo, di scambiare le informazioni di metterle in comune e di avere una strategia condivisa di tutti i Paesi occidentali.”

“Il terrorismo – ha commentato Roberti – è un fenomeno inedito per come lo stiamo vivendo in questo momento storico. Non ha precedenti, è molto lontano dal terrorismo interno che abbiamo combattuto e vinto con le armi del diritto. Qui evidentemente le armi del diritto sono necessarie ma non sufficienti. Ci vuole anche la politica, ci vogliono le alleanze, le intese internazionali”.

Per il premier Matteo Renzi, che ha presieduto la riunione dei capigruppo di Camera e Senato sul terrorismo, servono “prudenza ed equilibrio” nel comunicare agli italiani la situazione.

All’incontro non era presente la Lega:

“Abbiamo partecipato a diversi incontri sulla sicurezza promossi da Renzi, però riteniamo si sia arrivati a un punto di non ritorno”, ha spiegato Massimiliano Fedriga, capogruppo del Carroccio a Montecitorio. “Non è più accettabile che Renzi utilizzi i drammi dei cittadini, anche italiani come nel caso dei dispersi a Nizza, e comunque dei morti, per continuare a sponsorizzare le sue passerelle”, ha lamentato.

Il capogruppo del M5S alla Camera, Laura Castelli, ha annunciato l’intenzione di convocare le Camere con tutte le forze politiche e il governo sull’argomento terrorismo e sicurezza.

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più