Quantcast
Banner Gori
Cassazione conferma carcere e aggravante mafia a Roberto Spada per fatti di Ostia
Cronaca

Cassazione: confermato carcere e aggravante mafia a Roberto Spada

Roberto Spada resta in carcere per i reati di lesioni personali e violenza privata, con l’aggravante del metodo mafioso, in relazione all’aggressione, avvenuta a Ostia il 9 novembre scorso, del giornalista Daniele Piervincenzi e del filmmaker Edoardo Anselmi del programma Rai ‘Nemo’.

Lo ha deciso la quinta sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso della difesa contro l’ordinanza con cui il tribunale del Riesame di Roma, il 22 novembre 2017, confermò la custodia in carcere per l’indagato.

Spada e’ recluso nel penitenziario di massima sicurezza di Tolmezzo e, nei suoi confronti, in gennaio, è stata emessa un’altra misura cautelare in cella per l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, nell’ambito di un’indagine che ha portato a oltre 30 arresti. Le motivazioni della decisione di oggi della Suprema Corte dovranno essere depositate entro un mese.

/agi

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più