Quantcast
Banner Gori
ROCK AM RING
Cronaca

Ancora ”problemi” al Rock am Ring: ieri ”fulmini dal cielo”, quest’anno ”minaccia terroristica”

Il Rock am Ring, dal 1985 la più popolare e prestigiosa rassegna rock che si tiene in Germania, presso il circuito automobilistico del Nürburgring vicino a Coblenza, non trova pace. L’anno scorso fu investito da una tempesta di fulmini che ferirono 82 persone. Ieri sera, invece, a causa di una non precisata “minaccia terroristica”, intorno alle 21:30 stop a festival rock. Evacuati in 90mila

Ma cominciamo con il vedere cos’è il Rock am Ring

Il ‘Rock am Ring‘ è un festival di musica rock e metal che si tiene ogni anno dal 1985 in Germania sul tracciato automobilistico del Nürburgring vicino alla cittadina di Adenau nell’Eifel.

Il primo Rock am Ring fu organizzato nel 1985 per celebrare la nuova versione del tracciato del Nürburgring ma, in seguito al suo incredibile successo (75.000 paganti), fu presto deciso il riproponimento annuale dell’evento. Il festival, salvo gli anni dal 1989 al 1990, si è sempre tenuto e ha sempre radunato un’immensa folla e alcuni dei migliori artisti al mondo di genere rock.

Dal 1995 si svolge, in contemporanea al Rock am Ring, il Rock im Park, ovvero un festival gemello (con gli stessi gruppi e artisti che si esibiscono al Rock am Ring ovviamente alternando i giorni) nello Zeppelinfeld di Norimberga.

Cosa è successo venerdì sera

Intorno alle 21,30, proprio mentre si attendeva che sul palco salisse Noel Gallagher, gli altoparlanti hanno diffuso questo messaggio, replicato anche sulla pagina Facebook dell’evento:

“La polizia ci ha detto di interrompere il festival a causa di una minaccia terroristica”. E stato quindi chiesto a tutti i partecipanti di “allontanarsi dall’area e di dirigersi verso l’uscita e il campeggio in modo calmo e controllato”.

Gli investigatori stanno concentrando le indagini su due uomini, addetti del circuito che ospita il festival, fermati ieri notte. Si sospetta che abbiano lasciato qualcosa nel luogo del concerto, riporta il giornale Bild. I media tedeschi hanno pubblicato anche le foto di cani anti-bomba che controllavano la zona ieri notte.

I 90mila spettatori del Festival, riporta l’edizione online della Bild, hanno lasciato l’area con calma, cantando. Secondo il giornale, gli inquirenti temevano che due uomini, fermati e interrogati, avessero depositato qualcosa di sospetto nell’area dello show.

Paghiamo il prezzo delle omissioni degli inquirenti sul caso Amri” ha detto all’emittente tedesca Ntv Marek Lieberberg, l’organizzatore del festival Rock am Ring, polemizzando sulla decisione degli organi di sicurezza di disdire l’evento musicale per un allarme terrorismo. Lieberberg ha affermato di “non aver davvero capito” le ragioni dello sgombero, dal momento che non è stato provata finora alcuna minaccia concreta.

“Dovevamo prendere questa decisione, tutti gli esperti erano d’accordo, non avevamo altra scelta”, ha detto il ministro dell’Interno della Renania-Palatinato.

Il ministro dell’Interno federale, Thomas de Maiziere, ha sostenuto la decisione di interrompere il concerto: “Lewentz ha il mio pieno sostegno in questa difficile e ponderata decisione, la sicurezza dei partecipanti al festival deve avere la priorità”. Ora è in corso l’inchiesta che “è concentrata su alcuni punti”, ha detto ancora Lewentz, precisando che in mattinata verrà presa la decisione se il festival continuerà o no.

redazione/agenzie stampa/agi/adnkronos

 

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più