Quantcast

Banner Gori
Cronaca

30enne morto in montagna, tra le ipotesi anche l’omicidio

30enne morto in montagna, tra le ipotesi anche l’omicidio

Il corpo di Mattia Mingarelli, il ragazzo di 30 anni scomparso in Valmalenco lo scorso 7 Dicembre, è stato ritrovato ieri in un bosco.

Le indagini sono in corso, ma dalle bocche degli inquirenti non è trapelato nessun particolare. Non si è esclude che la morte sia stata causata da un malore improvviso o da una disgrazia avvenuta durante l’escursione del giovane.

Ma tra le altre ipotesi c’è anche quella dell’omicidio. Ad alimentare i dubbi è la circostanza che il cadavere sia stato trovato in luoghi a lungo battuti da decine e decine di uomini del Soccorso Alpino, della Guardia di finanza, dei Vigili del fuoco e della Protezione civile, anche con l’ausilio di cani molecolari, ovvero animali specializzati nell’individuazione di corpi senza vita.

Sino a notte inoltrata sono proseguiti sul posto gli accertamenti dei carabinieri del Sis di Milano. Poi la salma è stata condotta all’obitorio dell’ospedale di Sondrio. Il magistrato di turno, Antonio Cristillo, ha disposto l’autopsia, come riporta l’Ansa.

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Luisa Di Capua

Nata il 7 febbraio a Castellammare di Stabia.
Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Napoli Federico II, con specializzazione magistrale in Giornalismo e Cultura editoriale all’Università degli Studi di Parma.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più