Comunali, avanza la Lega, il M5S frena, il PD non crolla
Attualità Politica

Comunali, avanza la Lega, il M5S frena, il PD non crolla

Elezioni Comunali 2018: il centrosinistra si conferma a Brescia, il centrodestra strappa Treviso al centrosinistra, a Catania vince il centrodestra unito.

Le prime indicazioni della tornata delle elezioni comunali 2018 che vedevano chiamati al voto 7 milioni di italiani per rinnovare le amministrazioni in 761 Comuni danno un quadro nel quale si vede la Lega che avanza, il Movimento 5 Stelle che frena (e perde nei municipi di Roma) e il Pd in affanno – perde 9 dei 16 comuni in cui governava -, senza però crollare – avanza in altre città dove era all’opposizione.

Complessivamente il centrosinistra aveva 16 sindaci nei comuni capoluogo di provincia e per ora ne riconferma solo 1 (Del Bono, a Brescia).

Il centrodestra ne aveva 3 e quest’oggi potrebbe già festeggiare a Treviso, Catania, Barletta, Siracusa, Vicenza e Imperia (probabile ballottaggio tra Scajola e centrodestra).

Il Movimento 5 Stelle non sfonda. Aveva il sindaco di Ragusa e per ora, salvo sorprese, si deve accontentare di correre ai ballottaggi in tre città: Avellino, Terni e la stessa Ragusa.

Print Friendly, PDF & Email

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania