Quantcast

Banner Gori
Maithripala Sirisena, Presidente Sri Lanka (Foto free CC BY 2.0)
Presidente Sri Lanka
Attualità

Attentati in Sri Lanka: vittime salite a 290, i feriti a oltre 500, gli arrestati a 24

Le stragi nello Sri Lanka non hanno ancora una matrice chiara e il governo non si sbilancia sui possibili autori anche se è il National Tawheed Jamath ad essere indicato come responsabile. Il National Tawheed Jamath è un gruppo islamista radicale di nuova formazione in Sri Lanka, ritenuto responsabile di diversi atti vandalici contro statue buddiste. Quattro dei suoi membri sono stati arrestati lo scorso gennaio ma intanto, oggi è avvenuta un’altra esplosione mentre le forze di sicurezza stavano cercando di disinnescare un ordigno esplosivo trovato in un veicolo nei pressi della chiesa di Sant’Antonio, a Colombo, già colpita negli attentati di ieri. Nello scoppio è rimasto ferito, molto lievemente, anche il giornalista di Repubblica Raimondo Bultrini.

L’ufficio del presidente Maithripala Sirisena ha fatto sapere che il governo dello Sri Lanka dichiarerà lo stato di emergenza, a partire dalla mezzanotte di oggi, precisando che la misura è stata decisa per contrastare il “terrorismo” e non comporterà limitazioni alla libertà di espressione.

Papa Francesco (Foto free CC BY-SA 2.0)
Papa Francesco
Oggi, durante la preghiera Regina Caeli in piazza San Pietro, il pensiero di Papa Francesco è andato al popolo srilankese al quale ha voluto dedicare queste parole:

“Cari fratelli e sorelle, vorrei esprimere nuovamente la mia vicinanza spirituale e paterna al popolo srilankese”.

“Sono molto vicino al mio fratello cardinale Malcolm Ranjith Patabendige Don e a tutta la chiesa diocesana di Colombo. Prego per le numerosissime vittime e i feriti e chiedo a tutti di non esitare a offrire a questa cara nazione tutto l’aiuto necessario”.

“Auspico altrettanto – ha proseguito Papa Francesco – che tutti condannino questi atti terroristici, atti disumani, mai giustificabili”.

Concludendo, ha poi invitato i fedeli presenti per le celebrazioni del lunedì dell’Angelo a recitare l’Ave Maria dicendo “Preghiamo la Madonna” per poi pregare con loro.

Print Friendly, PDF & Email

SPONSOR

www.autoparti.it

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Il nostro YOUTUBE

Iscriviti al nostro canale

I nostri ultimi video

Aiutaci a darti sempre di più

News Mania