Quantcast
Banner Gori
Il Punto sulle Prime Pagine del 230919, migranti
Attualità Editoriali

All’ONU il “Climate Action Summit”. A Malta i migranti. In Italia ????

All’ONU c’è “Climate Action Summit”. A Malta si discute sui migranti. In Italia si continua a battere sulla presunta invasione di migranti spargendo falsità

All’ONU il “Climate Action Summit”. A Malta i migranti. In Italia ????

Oggi all’Onu si apre il “Climate Action Summit” per discutere sul come correre ai ripari per rispondere ai cambiamenti climatici, Guterres dice: basta centrali a carbone entro il 2020 e tutti sembrano volersi impegnare nella sfida della green economy per “salvare il pianeta” ed anche le persone vuoi dalle malattie ambientali che anche, ad esempio, dall’indigenza o comunque da quanto si potrebbe fare in più per loro spendendo per essi quanto ora si spende per riparare i disastri apportati dalla ribellione climatica che abbiamo scatenato. In Italia, ad esempio, si risparmierebbero quantomeno 14 miliardi all’anno più tantissime altri micro costi nemmeno conteggiati o conteggiabili come, ad esempio, le spese sanitarie per malattie da smog, pm ecc ecc e …. in vite umane.

Questo nel mondo. Ma l’Italia è e resta extraterritoriale, extra mondiale, o almeno tale restano i suoi politicanti soprattutto destroidi con codazzo di giornalisti vari tipo ‎Pietro Senaldi di Libero (da ogni umana coscienza), Maurizio Belpietro de “La Verità” (secndo loro, ovviamente), Alessandro Sallusti de Il Giornale (dal 1979 proprietà della famiglia Berlusconi. Dal 1992, di Paolo Berlusconi) ed anche “Governatori” tipo, ad esempio, Giovanni Toti nel doppio ruolo di politico e giornalista italiano, (presidente della Regione Liguria dal 2015). Tutti questi, e non è che siano gli UNICI dato che il cappuccino è bello grosso e questa è solo parte della crema, sono perfettamente in linea sulla scia tracciata dal destrismo e, ciascuno pro domo sua e a modo suo, si ribella a qualsiasi forma di accoglienza con discorsi che non hanno ne capo ne coda, se non acidità d’animo e malvolenza verso chi è più debole.

Tra le tante, richiamo quanto detto prima da Senaldi, e poi dissertato in altra salsa da Toti, nella trasmissione “L’aria che tira” su La7. Entrambi, come anche una rappresentante sempre destroide in studio della quale non ricordo nemmeno il nome, accomunati dal loro diffondere di fake news utili a far capire quanto brutti, neri e cattivi sono vuoi i migranti che quelli che, invece di lasciarli morire a casa loro, affogare in mare ecc ecc si ostinano a mostrare la loro debolezza e provano a salvarli e ad aiutarli dove li trovano portandoli poi in salvo.

E nel farlo ne sparano di ogni colore e di ogni bestialità. Molte le trascuro talmente volgari e disumane sono, ma alcune magari comprensibili, e comparabili, da chiunque, le riporto e, per farlo, mi riporto, ad esempio, al quanto detto, con grande improntitudine e faccia atta alla stessa, dal “Governatore” Toti.

Questi, gonfiandosi in supponenza e sapienza, ha buttato lì che, ad esempio, lui sarebbe contento se anche qui si adottassero le regole di democrazie molto più vecchie e grandi della nostra, tipo ad esempio quella Americana: basterebbe copiare le regole e riportarle pari pari qui da noi, dice mostrando di esserne veramente convinto e lasciando così intendere di aver fornito una grande perla di saggezza.

Ed allora, supponenza per supponenza, scendo anch’io di livello e faccio uso anch’io di quanto loro strausano regolarmente per ogni cosa che a loro non garba e che, alla fin fine, è il quanto tiene sempre ancorata in porto la nave Italia: l’altrismo e l’altrovismo, e dico/chiedo:

perché non si comincia con il copiare pari pari (patteggiamento incluso anche se, personalmente non mi garba) anche le LEGGI a contrasto della malavita, inclusa, anzi a partire, da quella dei “colletti bianchi”?

Nella tanta osannata, ed amata America (quando fa loro comodo issarla a parvento da gradi para….) chi, ad esempio, evade le Tasse, chi intrallazza politicamente o commercialmente o …., a prescindere dal CHI è, viene prima processato, poi condannato e alla fine finisce in galera, ma quella vera, mica ai domiciliari come alla peggio può capitare in Italia dove anche a questi ci si oppone sempre che a processo, e condanna finale, si sia giunti.

Se proprio vogliono copiare gli altri, comincino a farlo partendo dal quanto questi fanno ANCHE contro i più forti e solo dopo, magari, si potrebbe parlare d’altro, “se ancora necessario”, visto che se, ad esempio, si riuscisse ad eliminare anche “solo” l’evasione e l’elusione fiscale, comunque sia operata, l’Italia sarebbe il nuovo, unico, Eldorado del mondo ed allora (per questo ho su scritto: “se ancora necessario”), certe piccolezze d’animo non troverebbero più nemmeno un pezzettino di terreno fertile, e lo sterco da loro prodotto per concimarlo tale resterebbe, e sarebbe smaltito nel modo più corretto, magari insieme a loro.

E qui mi fermo perché non meritano nemmeno altre parole. Epperò corretto non sarebbe lasciarli sbraitare senza alcuna contrapposizione che mostri quanto, in raltà, siano nudi d’animo e di intelletto per cui, nel mio piccolo, provo a rintuzzarli non in tutte le bestialità che dicono (oltretutto sono in diversi e ne dicono tante a getto continuo) ma almeno in qualcuna più macroscopica, come quella lanciata dal Governatore Toti in linea con i giornalisti di cui sopra, e da tutti analizzabile una volta che venga indicata.

Ciò evidenziato, chiudo riportandovi il titoli di alcune delle maggiori testa italiane sull’una e l’altra sponda.

Il Tempo (direttore Franco Bechis)
A Roma e dintorni scuole poco sicure
Secondo la città metropolitana per scongiurare i rischi servono 870 milioni di interventi. E invece sono arrivati solo 27 milioni fino al 2021. Utilizzati quindi per situazioni disperate
I rabdomanti Di Maio e Zinga hanno trovato l’umbro
Ecco il candidato rossogiallo per le regionali: l’albergatore Vincenzo Bianconi. Amico di Forza ItaliaIL FOGLIO (direttore Claudio Cerasa)
La scissione del mondo
Apertura contro chiusura è il conflitto del momento, ovunque. Eppure, la via del benessere passa per la disponibilità di un paese ad accogliere: persone, capitali, merci, servizi. Elogio della globalizzazione, nemica dei populismi e della paura degli altri. Appunti per l’Italia
Le giravolte grilline insegnano che gli anticorpi del populismo esistono
Europa, euro, democrazia rappresentativa, alleanze: il M5s negli ultimi mesi è stato costretto a cambiare linea su diversi fronti e a declinare il suo estremismo in partite in cui l’estremismo è quasi irrilevante per il futuro dell’Italia. Una buona notizia
Libero (direttore Pietro Senaldi)
Il Governo è impazzito
“Gli immigrati diventino italiani”
Bonetti, ministro della famiglia, vuol dare la cittadinanza agli studenti stranieri. M5S ci sta: “Il Premier è d’accordo”. Gli elettori non proprioIl Giornale (direttore Alessandro Sallusti)
Il Governo punisce chi vuole scaldarsi
Stangata d’inverno. Iva più alta su gas ed energia. Pd e M5s bloccano Conte sulle tasse. E il Papa approva: «Denaro sterco del demonio»
Berlusconi avvisa gli alleati: «Fallita l’onda sovranista»

La Verità (direttore Maurizio Belpietro)
Nigeriano libero di accoltellare ma si vuole schedare chi vota Lega
A Milano un extracomunitario, in carcere per tentato omicidio, esce dopo 3 giorni e aggredisce alla gola la ex. Intanto in Umbria militanti di sinistra, compresa un’insegnante, fanno la lista dei pro Salvini per boicottarli
Paghiamo ogni giorno 59 euro di tasse
Mentre il Conte bis prepara una nuova stangata, i Comuni s’inventano gabelle per tappare i buchi

Print Friendly, PDF & Email

In merito all'autore

Stanislao Barretta

Stanislao Barretta

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più