Ferrari Formula Uno
Ferrari Formula Uno
FONTE FOTO: Scuderia Ferrari Twitter

Formula Uno, le parole di Leclerc e Sainz dopo il GP del  Brasile

Ultimo aggiornamento:

Formula Uno, le parole dei due piloti della Ferrari,  Carlos Sainz e Leclerc, al termine di una buona gara svolta in Brasile domenica

 

Formula Uno, le parole di Leclerc e Sainz dopo il GP del  Brasile

 

Una gara un po’ particolare, senza grandi colpi di scena ma anche senza difficoltà. La Ferrari, anche in Brasile, va nettamente meglio della McLaren difendendo alla grande il terzo posto nei costruttori. Trentuno punti di vantaggio per il team di Maranello da cercare di gestire negli ultimi tre impegni: Qatar e Arabia Saudita(tappe in cui difficile fare pronostici) e l’ultima ad Abu Dhabi.

 

Leclerc: “E’ stata una bellissima gara.  Siamo competitivi”

Una buona gara da parte di Leclerc che, dopo una Sprint Race non delle migliori, chiude al quinto posto in classifica:  “Dopo la gara difficile nella Sprint Race sapevo che dovevo fare meglio, e ci sono riuscito. E’ stata una bellissima gara. Ho fatto un buon primo giro, e dopo si è trattato solo di tenere la gomma fino alla fine. Niente di speciale. Io e Carlos eravamo abbastanza più veloci degli altri nostri competitor e quindi è stata solo una gara di gestione, ma l’abbiamo gestita bene, e questa volta guidata bene. Abbiamo tirato fuori il massimo dalla nostra macchina in questo momento, saremo davvero competitivi quando ci troveremo a lottare per il Mondiale, però stiamo spingendo e stiamo lavorando bene da tante gare. Abbiamo allungato rispetto alla McLaren in classifica costruttori, ma dobbiamo continuare. Il sabato è stata una giornata no, ogni tanto mi succede. A volte si vede di più e a volte meno. Dopo la Sprint Race la sera ho lavorato tanto per mettere a posto la guida e in gara ho guidato molto meglio. Quindi sono davvero contento, nel giorno che conta ci sono stato. Adesso ci concentriamo sul resto della stagione, e spero che guiderò meglio dal venerdì alla domenica”

 

Sainz: “Soddisfatto per il weekend, non per la gara”

Un po’ deluso, forse, per aver chiuso dietro al compagno di squadra Sainz che non è riuscito a sfruttare la partenza dopo l’ottima Sprint Race fatta nella giornata di sabato:

“Sono partito veramente male. Il problema non è stato Norris, è stato prima. Non dovevo trovarmi a battagliare con lui alla prima curva. Penso di aver fatto la stessa identica procedura della Sprint Race, quando ha funzionato tutto, ma per qualche ragione le gomme hanno pattinato molto. E’ una delle cose che non mi spiego, resta qualcosa da capire lì. Da quel momento in poi ho avuto un buon passo, ma qui è difficile superare. Sono stato tutto il weekend molto veloce, ma è andata così. Non sono soddisfatto perché volevo finire nei primi cinque. Il passo, tutto era buono per chiudere nei top 5. Ho seguito Charles per tutta la gara, ma era difficile avvicinarsi a meno di due secondi. Dopo due weekend consecutivi in cui hai un buon passo ma perdi tutto in partenza ti lascia un brutto feeling. Ora continueremo a spingere, continueremo a migliorare. L’importante è che sto andando veloce e che sto migliorando ogni gara”

Ascolta la WebRadio