28.3 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

venerdì, Maggio 27, 2022

Juve Stabia – Paganese 4 – 0. Il Podio Gialloblu

La Juve Stabia supera nettamente la Paganese nel derby del Menti grazie alla doppietta di Bentivegna ad alle reti di Caldore e Ceccarelli

Da leggere

La Juve Stabia supera nettamente la Paganese nel derby del Menti grazie alla doppietta di Bentivegna ad alle reti di Caldore e Ceccarelli

PODIO

Medaglia d’oro: ad Accursio Bentivegna, mattatore del derby. Due gol facili ma cercati per il 10 della Juve Stabia, che sfodera il senso del gol degno dei grandi attaccanti d’area. Bentivegna prima segue l’azione di Stoppa per mettere in rete in spaccata e poi, anche in apertura di secondo tempo, manda in tilt la coppia Konate-Baiocco e si tuffa nella porta ospite insieme alla sfera. Doppietta, corsa e gara di qualità mista a quantità per il fantasista siciliano, decisamente più a suo agio nel tridente offensivo che come quinto di centrocampo.

Medaglia d’argento: a Marco Caldore, che alza il muro in difesa e colpisce in avanti. Scontata la gara di squalifica, il difensore napoletano torna a chiudere l’ermetica retroguardia stabiese, brillando per eleganza ed efficacia. Caldore esce palla al piede in dribbling, lancia dalle retrovie e incorna di testa con potenza e precisione la rete che chiude definitivamente la gara. Insieme a Troest e Tonucci spaventa gli avversari come il buono, il brutto ed il cattivo di Sergio Leone, mostrando un’intesa ormai consolidata coi compagni di reparto. Unico neo della sua gara il giallo preso al rientro dalla squalifica.

Medaglia di bronzo: contesa dai vari Altobelli, Ceccarelli, Scaccabarozzi e conquistata da Matteo Stoppa. Anche nelle giornate meno scintillanti la classe del giovane 7 della Juve Stabia è il fattore che indirizza le gare dei gialloblu, che trovano nelle giocate di Stoppa i pericoli con cui sorprendere i rivali. Due assist e tante giocate sopraffine per Stoppa, pronto ormai al meritato salto di categoria che, con tutta probabilità, arriverà nella prossima stagione. Da menzionare anche la corsa ed i muscoli di Scaccabarozzi ed Altobelli e la perla con cui Ceccarelli rivendica maggiore spazio.

CONTROPODIO

Unica nota dolente della giornata stabiese i numeri minimi sugli spalti, con una prestazione che avrebbe meritato un pubblico decisamente più numeroso. In campo nessuna insufficienza o nota di demerito per gli uomini di Novellino, autori di una delle migliori prove stagionali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy