Juve Stabia Acr Messina SARRI
Juve Stabia Acr Messina SARRI

Juve Stabia – Messina (1-0). I voti ai calciatori gialloblè

FinalMenti(e), la Juve Stabia si sblocca in casa e conquista la prima vittoria stagionale tra le mura amiche contro il Messina allenato da Capuano. Le Vespe sono ancora “malate” e non hanno espresso un buon calcio, ma oggi contava solamente vincere e con un pizzico di fortuna, che non gusta mai ci riescono.

Vittoria firmata da Stoppa e blindata da Sarri che impedisce al Messina di pervenire al pari.

Al termine della gara grande soddisfazione per Sottili all’esordio sulla panchina delle Vespe e per il pubblico di casa. I tifosi però sono proiettati al prossimo turno che vedrà le Vespe giocare con la Turris un derby molto sentito da entrambe le piazze.

Questi i voti ai calciatori stabiesi al termine di Juve Stabia – ACR Messina:

SARRI 7: Gara senza sbavatura e con più di un intervento decisivo: il migliore dei suoi.

DONATI 5,5: Cerca di dare il suo contributo sulla destra a volte anche nel vivo del gioco ma non in maniera incisiva si rifà nella ripresa.

TONUCCI 6: Tiene a bada gli avanti peloritani e combatte su tutti i palloni.

CINAGLIA 5,5: Molto insicuro e protagonista di una topica nella propria area che per un nulla non beffa Sarri. Alla distanza si riprende e contribuisce a bloccare gli avanti peloritani.

RIZZO 6: Primo tempo di tanto fumo e poco arrosto, anche lui cresce nella ripresa e si nota.

SCACCABAROZZI 6: Messo lì in una posizione non consona al suo gioco fatica, ma al pari dei compagni prende quota nel secondo tempo.

SQUIZZATO 5: La sua gara dura 35 minuti nei quali più indecisioni che altro esce per infortunio ma sente molto la gara.

ALTOBELLI 5,5: Prova nervosa del centrocampista che si segnala anche per l’ammonizione che lo squalifica per la gara di Torre del Greco.

BENTIVEGNA 5,5: Una prima frazione di gioco un po’ confusionaria poi riprende un po’ di ritmo e dà il suo apporto.

EUSEPI 6: Lavoro oscuro anche oggi pochi palloni giocabili e in attacco si vede solo a tratti ma rimane sempre un’insidia per gli avversari.

PANICO 6: Un voto che si concretizza nella ripresa quando dà il meglio di sé rispetto ad un primo tempo un po’ anonimo.

DAVI (dal 35 pt) 5: Ricorderemo la sua gara come una delle più fuori dal gioco, l’ammonizione e un errore che poteva costare la vittoria sono i punti negativi.

STOPPA (dal 9 st) 6,5: Mette il segno alla gara con un bellissimo gol entrando bene nella contesa e dando buoni indicazioni a Sottili.

DELLA PIETRA (dal 37 st) sv

CALDORE (dal 37 st) sv

Mr. SOTTILI 6: Solo due giorni per lui nel preparare questa delicata gara, sceglie un 4-2-3-1 che approccia bene ma che dura poco. Ottiene il massimo da questa gara ma sa che c’è da lavorare e non poco per arrivare a dare un’identità al gruppo.

La Juve Stabia soffre nel finale forse anche complice una sua mancata sistemazione in attacco di un’altra punta che poteva creare più profondità e allontanare gli avversari dagli ultimi 16 metri.

A cura di Giovanni Donnarumma

Ascolta la WebRadio