Un pensionato ha ucciso la moglie con un tagliacarte

Un pensionato in provincia di Caltanissetta ha ucciso la moglie. L’uxoricida in cura per disturbi mentali doveva essere sottoposto a Tso.

A Niscemi, comune agricolo di 26mila abitanti in provincia di Caltanissetta, Giuseppa Pardo una casalinga di 66 anni, è stata uccisa dal marito Vincenzo Buccheri di 67 anni pensionato, con un colpo di tagliacarte alla gola. Il Buccheri ex venditore ambulante, subito dopo si è costituito ai Carabinieri.

Da quanto si apprende, negli ultimi tempi l’uomo sembra avesse manifestato seri disturbi mentali, tanto che la settimana scorsa doveva essere sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Sull’episodio indagano i Carabinieri della Stazione di Niscemi e del Reparto territoriale di Gela. Nell’abitazione di via Giovanni Falcone sono intervenuti i soccorritori del 118 ma per la donna non c’era ormai più nulla da fare.

“Ho ammazzato mia moglie” ha detto il pensionato ai Carabinieri della locale stazione.  Quando i militari sono giunti al piano terra della palazzina in via Falcone hanno trovato la donna distesa sul letto in una pozza di sangue e con il tagliacarte ancora conficcato nel collo. La coppia che aveva due figli cui uno vive nello stesso palazzo dei genitori. Pare che i due coniugi non avessero una storia di violenze alle spalle.

“Non ci sono denunce per stalking e maltrattamenti” fanno sapere gli investigatori dell’Arma. Sembra però che il Buccheri, ora arrestato, avesse da qualche tempo problemi psichiatrici, tanto da essere in cura al dipartimento di salute mentale ed era stato disposto un Tso. Sul posto sono il medico legale, il Procuratore di Gela, Fernando Asaro, e il Sostituto Mario Calabrese per avviare le indagini affidate ai Carabinieri che a questo punto dovranno capir anche se questa tragedia poteva essere evitata.

La famiglia Buccheri, si apprende ancora, ha sempre goduto di grande stima in paese, per la serietà dei genitori e per l’impegno professionale e sociale dei due figli: un maschio, vigile urbano a Niscemi, e una femmina, che insegna in Lombardia dove vive col marito, agente di polizia penitenziaria. Ma il padre ultimamente aveva manifestato i segni preoccupanti di seri disturbi psichici.

Nell’immagine di copertina la stazione Carabinieri di Niscemi.

Commenta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe interessare

ViviCentro TV


Ultime Notizie

Ferrari, la vettura si chiamerà SF-23

La Ferrari nella giornata di ieri ha annunciato che la nuova vettura per la stagione 2023 si chiamerà SF-23