Sequestrate dalla GdF di Licata (AG) a tre pescatori che utilizzavano autorespiratori
Sequestrate dalla GdF di Licata (AG) a tre pescatori che utilizzavano autorespiratori

Sequestrate 80 kg di oloturie illecitamente pescate per il mercato nero

Sequestrate dalla GdF di Licata (AG) a tre pescatori che utilizzavano autorespiratori 80 chilogrammi di oloturie specie protetta

Nel weekend appena trascorso, le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Licata (AG) hanno individuato e sanzionato tre pescatori di frodo palermitani intenti alla pesca di oloturie (comunemente dette anche cetrioli marini) all’interno del Porto di Licata.

I finanzieri hanno sorpreso i trasgressori con circa 80 kg. di Holothuroidea, specie marina protetta dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 30.12.2020 n. 9403901, catturate utilizzando un piccolo natante d’appoggio e con l’ausilio di autorespiratori.

Sequestrati kg.80 di oloturie illecitamente pescate per il mercato nero

Tale varietà è sempre più apprezzata nel mercato nero, dove ha raggiunto costi apprezzabili, ma la cui pesca ha pesanti conseguenze sull’equilibrio dell’ecosistema per la funzione regolatrice che caratterizza la specie ittica.

L’azione di servizio, che ha consentito di segnalare alla competente Autorità Giudiziaria I responsabili e sequestrare il prodotto e tutta l’attrezzatura utilizzata, sottolinea il costante impegno della Guardia di Finanza a tutela dei consumatori e della legalità anche rispetto alla tutela dell’ambiente marino, costantemente devastato dai pescatori abusivi e senza scrupoli.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Trovato con della droga si scaglia con un piccone contro l’auto dei CC

3 indebiti percettori di 35 mila euro del RdC a Carini (PA), denunciati

L’Olanda restituisce 38 reperti archeologici alla Sicilia

Ascolta la WebRadio