Mafiosi percettori di reddito di cittadinanza: denunciati

tre condannati in via definitiva perché mafiosi, motivo ostativo al RdC

I CC della Compagnia di Lercara Friddi (PA) hanno denunciato 5 persone, cui tre condannati in via definitiva perché mafiosi, motivo ostativo al RdC.

I Carabinieri della Compagnia di Lercara Friddi comune della provincia di Palermo, hanno denunciato cinque persone, indagate per aver reso false dichiarazioni all’INPS al fine di ottenere il reddito di cittadinanza.

In particolare, tre dei cinque denunciati avevano già riportato condanna definitiva per associazione per delinquere di tipo mafioso (416 bis c.p.), condizione ostativa per il rilascio del reddito di cittadinanza.

I redditi percepiti indebitamente ammontano complessivamente a circa 20mila euro.

All’Autorità Giudiziaria di Termini Imerese verrà richiesta l’emissione del provvedimento di sospensione e successiva revoca del beneficio.

Alcuni nostri recenti articoli sull’indebita percezione in Sicilia del Reddito di Cittadinanza:

“19 Settembre 2020 I casi di reddito di cittadinanza non dovuto: Erario ed Inps, qualcosa non torna” (in questo articolo se ne cita altri precedenti),

“13 Novembre 2020 Spacciavano hashish in casa. Un arresto e una segnalazione per indebita percezione di RdC”,

“16 Novembre 2020 Reddito di Cittadinanza percepito indebitamente con false dichiarazioni”,

“19 Novembre 2020 Condannati per associazione di tipo mafioso prendevano il RdC”,

“23 Dicembre 2020 Reddito di cittadinanza, denunciate a Messina e provincia 25 persone”,

“28 Dicembre 2020 I fedelissimi del capo mafia prendevano il Reddito di Cittadinanza”,

“13 Gennaio 2021 Scoperti 47 “furbetti” del Reddito di Cittadinanza dalla Guardia di Finanza di Ragusa”,

“17 Gennaio 2021 Senza autorizzazioni commerciali e con coniuge avente indebito reddito di cittadinanza”.

 Adduso Sebastiano