I CC di Catania hanno arrestato un uomo di 59 anni
I CC di Catania hanno arrestato un uomo di 59 anni

Incassava il Reddito di cittadinanza di 12 prestanome: ai domiciliari

I CC di Catania hanno arrestato un uomo di 59 anni che attraverso 12 prestanome incassava altrettanti redditi di cittadinanza

I Carabinieri della Squadra Lupi del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Catania, nella flagranza di reato, hanno arrestato un catanese 59enne per indebito utilizzo di carte di credito e pagamento.

L’attività info investigativa svolta dai Carabinieri nel variegato panorama criminale cittadino ha incentrato la loro attenzione sulla “strana” attività dell’uomo che, da quanto inizialmente appreso, era dedito a un’attività di truffa.

Effettuati i preliminari accertamenti, i militari dell’Arma si sono recati presso la sua abitazione di via Panebianco per svolgere una perquisizione che potesse concretizzare i loro sospetti, attività però che è subito apparsa alquanto “sgradita” all’uomo che ha subito manifestato un evidente nervosismo.

A riprova della concretezza della loro ipotesi investigativa, pertanto, i Carabinieri hanno ben presto rinvenuto ben 12 carte di pagamento elettroniche rilasciate da Poste Italiane per la fruizione di somme di denaro concesse con il Reddito di cittadinanza, tutte munite del loro relativo codice PIN nonché, a loro corredo, un block notes con altrettanti fogli manoscritti con indicazione di nomi e pseudonimi.

Ovvia l’incapacità dell’uomo a fornire una plausibile risposta alle domande dei militari dell’Arma sul possesso di quel materiale. Il Giudice, pertanto, ha convalidato l’arresto dell’uomo disponendo per lui gli arresti domiciliari.

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

Ascolta la WebRadio