26.1 C
Castellammare di Stabia

Vivi Radio

sabato, Maggio 28, 2022

Con un’arma giocattolo effettua due rapine, un furto ed un’estorsione. Denunciato

Da leggere

NOTO (SR). CON UN’ARMA GIOCATTOLO EFFETTUA DUE RAPINE, UN FURTO ED UN’ESTORSIONE. DENUNCIATO DAI CARABINIERI

In pochi giorni ha compiuto un furto, un’estorsione e due rapine a Noto (SR) con un’arma giocatolo. Questo il primato di un 47 enne identificato dai Carabinieri dopo l’ultimo colpo messo a segno in danno di un negoziante a cui l’uomo si è rivolto con fare minaccioso mostrando il calcio di una pistola che fuoriusciva dalla cinta dei pantaloni chiedendo l’incasso della giornata.

Il commerciante ha finto di non avere contanti in negozio e, attirando ad alta voce l’attenzione dei passanti, ha di fatto messo in fuga il rapinatore e nel contempo si è rivolto con fiducia ai Carabinieri fornendo una dettagliata descrizione dell’uomo.

I militari dell’Arma del Nucleo Radiomobile di Noto sono risaliti all’identità del rapinatore e sono subito iniziate le ricerche nell’abitazione e nei luoghi frequentati dallo stesso che, pochi minuti più tardi, sentitosi braccato, si è presentato spontaneamente al Comando della Stazione Carabinieri, accompagnato dal legale di fiducia.

I Carabinieri della Stazione di Noto, incrociando le recenti denunce ricevute con i filmati di videosorveglianza, hanno ricondotto all’uomo almeno un’altra rapina, simile per modalità esecutive all’ultima commessa, oltre ad un furto in danno di un anziano. In quest’ultimo caso il 47 enne, dopo aver sottratto il portafoglio alla vittima, contenente la somma di 350 euro, lo avrebbe contattato tentando di estorcergli un’ulteriore somma di denaro per la restituzione dei documenti. Per tali gravi reati l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

SIRACUSA. CASSIBILE: CARABINIERI DENUNCIANO UN AVOLESE PER GESTIONE NON AUTORIZZATA DI RIFIUTI

I Carabinieri della Stazione di Cassibile (frazione di Siracusa sita sulla S.S. 115 a circa 14 km a sud del capoluogo comunale) nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno fermato un pregiudicato 65enne di Avola che alla guida del suo Apecar stava trasportando oltre 200 chilogrammi di rifiuti di varia natura, in particolare pneumatici, materiale ferroso e plastico.

Il soggetto, che non era in possesso della patente di guida in quanto ritirata, era altresì privo di qualsiasi autorizzazione al trasporto o alla gestione di rifiuti e della copertura assicurativa del mezzo.

Al conducente, che non ha voluto dichiarare dove avrebbe scaricato i rifiuti, i militari hanno sequestrato i rifiuti e il veicolo denunciando l’avolese per reati in materia ambientale e violazioni del c.d.s..

Adduso Sebastiano

(le altre informazioni regionali le trovi anche su Vivicentro – Redazione Sicilia)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ViviCentro TV


Ti potrebbe interessare

Vivi Radio

Ultime Notizie

- Pubblicità -
Cambia Impostazioni della Privacy