4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate a Stabia
4 novembre, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate a Stabia

4 novembre: Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

Castellammare di Stabia, 4 Novembre: inaugurata presso il Monumento ai Caduti una targa per il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite ignoto.

Il 4 novembre, in tutta Italia si celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, istituita nel 1919 per ricordare la vittoria della nostra nazione nella prima guerra mondiale e il completamento dell’unità nazionale, con l’annessione di Trieste e Trento.
Con l’Armistizio di Villa Giusti, firmato presso Padova tra l’Italia e l’Austria-Ungheria il 3 novembre del 1918, ed entrato in vigore dal 4 novembre, finiva la grande guerra e dall’anno successivo si celebrava la Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate.
Nel 1921, in occasione di questa solenne celebrazione, il Milite Ignoto venne sepolto nell’”Altare della Patria” a Roma, per ricordare il sacrificio di tutti i valorosi militari italiani morti per la libertà.
Anche quest’anno le massime cariche dello Stato hanno reso omaggio al Milite Ignoto con solenni celebrazioni e in tutt’Italia sono state poste corone d’alloro sui monumenti ai Caduti.

alunni e docenti dell'Istituto Superiore MP Vitruvio di Castellammare
Alunni e docenti dell’Istituto Superiore MP Vitruvio di Castellammare

A Castellammare, come ogni anno in occasione di questa significativa ricorrenza, la cittadinanza ha voluto onorare non solo il ricordo dei 542 Stabiesi morti durante la prima guerra mondiale ma di quello dei Caduti di tutte le guerre.
Organizzata dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l’Associazione Marinai d’Italia e alla presenza di autorità militari, religiose e civili, la commemorazione è iniziata con la Santa Messa celebrata nella mistica Chiesa del Gesù, in un clima di intensa e commossa partecipazione, che ha unito i presenti in un sentimento di profonda gratitudine per i nostri martiri, che non sono periti invano se il loro ricordo è ancora vivo in noi.
La celebrazione è culminata con la benedizione delle corone d’alloro, poi deposte sul “Monumento Stabia al Marinaio” in Villa Comunale e sul “Monumento ai Caduti” in Piazza Principe Umberto, tra i luoghi più iconici e rappresentativi della nostra città.
In occasione del centenario della sepoltura nell’”Altare della Patria” a Roma, è stata inoltre inaugurata la targa per il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto, una delle figure più sacre della nostra Patria, che rappresenta simbolicamente tutti i caduti, momento che ha reso ancora più suggestiva questa bella manifestazione.
Una corona è stata infine deposta sul Sacrario nella Basilica di Pozzano, dove riposano altri eroici militari stabiesi.
“La ricorrenza nazionale più importante dell’anno è arrivata e a Castellammare di Stabia, l’abbiamo affrontata nel migliore dei modi e con gli onori più alti.” – ha dichiarato il Consigliere Comunale Ernesto Sica, sottolineando il valore del ricordo delle eroiche azioni compiute, che esprime la riconoscenza e l’affetto dei cittadini.
“Grazie a tutte le Forze dell’ordine che hanno permesso che questo momento assumesse una elevata solennità – ha continuato – e grazie anche alla rappresentanza delle scuole intervenute perché è fondamentale trasmettere alle nuove generazioni l’importanza del 4 novembre e di quei soldati che si sacrificarono, molti giovanissimi nemmeno maggiorenni, per la Patria.”
Il 4 novembre, inoltre, non è solo una commemorazione nata per ricordare la Vittoria dell’Italia durante la prima guerra mondiale e per onorare il ricordo dei Caduti, ma vuole esprimere anche tutta la vicinanza e la stima per le Forze Armate, che continuano a sacrificarsi per la Patria e sono garanzia di pace, sicurezza e democrazia per tutti gli Italiani.

4 novembre: Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate / Adelaide Cesarano – Redazione Campania

Ascolta la WebRadio