Mondragone, De Michele: “Reazione da grande squadra”
Mondragone, De Michele: “Reazione da grande squadra”
P.h. Archivio Simone Vicidomini

Mondragone, De Michele: “Reazione da grande squadra”

Per l'allenatore dei casertani il problema è soltanto mentale

Ultimo aggiornamento:

Simone Vicidomini– Il Mondragone pareggia in casa dell’Ischia sul risultato di 2-2. La squadra casertana dopo essere andata in svantaggio, ha avuto la giusta reazione di orgoglio dove sono usciti i valori attuali della rosa ribaltando completamente il risultato. Ma la beffa è arrivata nel finale. “Togliendo gli ultimi dieci minuti abbiamo fatto una prestazione eccezionale sotto tutti i punti di vista- attacca De Michele-. Il più grande rammarico è che una partita così importante la pareggi su un errore madornale in uscita. Gli avversari avessero pareggiato per merito loro ci stava pure ma così no, perché vieni sull’isola giochi una grande partita e poi prendi gol a sei minuti dalla fine”.

L’uscita dal campo di Foti forse non vi ha penalizzato più di tanto? “Abbiamo pareggiato non perché è uscito lui dal campo. Loro prima del 2-2 tranne quella palla salvata sulla linea non avevano fatto nulla. Forse dopo il 2-2 ci hanno impensieriti di più in quella circostanza che prima. Posso fare solo i complimenti alla squadra per la prestazione. La squadra deve credere che è forte, il campionato è lungo e possiamo fare grandi cose”.

Una classifica che di certo non rispecchia il valore attuale della rosa? “Si questa è una squadra importante con giocatori importanti. Dobbiamo fare un campionato di vertice e sono convinto che alla lunga ci riuscirà. Ci dobbiamo solo sbloccare come oggi dopo tre minuti abbiamo preso gol. Oggi abbiamo avuto una reazione di grande squadra e credo che da questa prestazione dobbiamo ripartire per poter fare più punti possibili”.

Avete spesso cercato di imbastire l’azione da dietro con i due centrali Esposito e Baratto che cercavano dei lanci lunghi sulle fasce esterne. Qualcosa è cambiato con il passare dei minuti anche perché siete riusciti a scardinare gli spazi chiusi da parte dell’Ischia. “L’Ischia rispetto a noi oggi affrontava la partita che aveva un punto dalla prima in classifica, la qualificazione in coppa e quindi con un morale a mille. Da parte nostra affrontavamo una gara dopo una pesante sconfitta, con sette punti in classifica e il calcio è tutto un fatto mentale se i ragazzi capiscono la vera forza che hanno questa è una squadra forte come tutte”.

Un Mondragone che esce a testa altissima che è giunto sull’isola al “Mazzella” ad esprimere un grande calcio. Cosa manca a questa squadra per essere attribuita con squadra di alta classifica? “Manca quello che oggi ha l’Ischia, ovvero i punti. I punti ti danno serenità, ti fanno giocare diversamente e poi vince aiuta a vincere. Ci dobbiamo sbloccare mentalmente ed inanellare quattro-cinque risultati consecutivi. Questa squadra potrà fare grandi cose, ribadisce De Michele.

 

Ascolta la WebRadio