Quantcast

Banner Gori
Storia, Biblioteca Riccardiana
LoPiano-SaintRed

La Storia, non ha … Scolari

Dopo ogni conflitto, non vi sono mai stati ne’ vincitori ne’ vinti, a perdere e’ stata sempre l’Umanita’. 

Storia, MinaretoSono passati millenni, si sono successe decine di generazioni, la Storia dovrebbe essere maestra di vita, ma non ha scolari che possano seguire i suoi insegnamenti..

Parlare delle ultime le stragi che hanno accompagnato il sedicente Stato Islamico nella conquista di numerose Citta’, molte delle quali custodivano vestigia e tesori che neppure il tempo era stato in grado di distruggere, e’ triste, la loro violenza , e’ andata oltre ogni umana comprensione..

In quest’opera di “sistematica” distruzione del passato, gli Jiadisti  non hanno risparmiato le vestigia di antiche Citta’, ne’ tantomeno tesori di inestimabile valore che appartenevano all’intera Umanita’.

Falluia, come tante altre distrutte, era una Citta’ di quasi 300 mila abitanti, famosa per le sue 100 moschee, Oggi, di questa Citta’ non resta piu’ niente, solo morte e distruzione, in questi ultimi giorni di battaglia si contano piu’ cecchini che abitanti.

Palmira prima e dopo la distruzione
Palmira prima e dopo la distruzione

Palmira prima e dopo la sua distruzione : un Patrimonio che era sopravvissuto per piu’ di 2000 anni, ora non restano che rovine. Palmira da decenni era stato dichiarato Patrimonio dell’Umanita’ dall’Unesco, e’ stato uno dei piu’ importanti centri del Mondo antico.

Porta di Nergal e Tomba di Giona
Porta di Nergal e Tomba di Giona

Porta di Nergal anchessa distrutta dall’Isis e Tomba di Giona a Mosul, fatta saltare in aria con l’esplosivo.

Nimrud e Hatra
Nimrud e Hatra

Nimrud:  La città fondata nel tredicesimo secolo si trova a 30 km a su est di Mosul: gli Jiadisti ci sono passati sopra con le ruspe e Hatra: L’ antica citta’ a 100 chilometri a Sud di Mosul fondata nel III secolo avanti Cristo dalla dinastia dei Seleucidi è finita nel mirino dell’Is.

Museo di Mosul
Museo di Mosul

Il recentissimo attacco al museo di Mosul ha procurato la distruzione di diverse statue in copie di gesso: molti degli oggetti del devastato museo, fortunatamente erano stati trasferiti  nel Museo di Baghdad.

Questi sono solo alcuni dei capolavori  mandati in rovina, testimoniavano i resti di antichissime civilta’, con la loro distruzione, e’ stata cancellata una parte di Storia.

Gli Islamisti hanno voluto spazzare via insieme agli oppositori delle loro distorta religione, anche civilta’ che avevano lasciato a testimonianza del loro passato, tesori millenari e di inestimabile valore archeologico.

Purtroppo le barbarie non sono finite, centinaia sono ancora nel Mondo i focolai di guerra, le grandi Potenze cosa aspettano a sconfiggere alcuni esseri, che di umano non hanno neppure l’immagine?

vivicentro.it/bloger/LoPiano-SaintRed –  La Storia, non ha… Scolari. Lo Piano SaintRed

Print Friendly, PDF & Email
https://alleanzalavoro.it/

In merito all'autore

Avatar

Redazione

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPONSOR

Categorie

ViVicentro.it su Google Play Edicola

Google Play store page

Visita la nostra Pagina Facebook

Canale YOUTUBE Ufficiale

Iscriviti al nostro canale

Aiutaci a darti sempre di più