SSC Napoli - esclusiva

ESCLUSIVA – Montezine: “Napoli nel mio cuore: dai miei gol all’infortunio. Scudetto? Sarà dura…”

Montezine
Montezine
Le sue parole in esclusiva

Il Napoli giocherà sabato sera alle 20:45 contro l’Inter. Resta in corsa ancora per lo scudetto, anche se a sei punti di distacco dalla Juventus, gli stessi di vantaggio sulla Roma terza. Ne abbiamo parlato, in esclusiva, con Fabio Cesar Montezine, ex azzurro:

Fabio, ti aspettavi un Napoli così bello ad inizio stagione?

“Sapevo che il Napoli aveva un organico abbastanza importante ma non pensavo che potesse fare un campionato strepitoso come sta facendo anche per l’allenatore”.

Higuain, l’uomo in più, ma il bel gioco è l’arma più importante

“Credo che Sarri abbia tanti meriti. Ha saputo dare una giusta identità e grinta oltre che continuità che fa di questa squadra una marcia in più. Higuain è l’uomo in più, però supportato da una squadra ben bilanciata e di grandi valori”.

Lorenzo Insigne sta facendo una gran bella stagione: un talento tutto napoletano…

“Mi fa tanto piacere che un napoletano stia facendo benissimo con la maglia azzurra. Pensavo che non potesse tornare ai suoi livelli dopo l’infortunio, ma oggi è fiore all’occhiello di questa squadra e sarà importante anche per la Nazionale”.

Scudetto si o no, ci sono 6 punti di distacco…

“Sappiamo tutti che sarà difficile: si dipende da altri fattori e non solo da se stessi. Si dovrà fare il meglio fino alla fine della stagione e confermare almeno il seocondo posto. Mai dire mai, magari la Juventus avrà qualche passo falso”.

A Napoli sei arrivato nel 2001, poi il fallimento e la nuova era De Laurentiis. Cosa è accaduto, perchè non sei rimasto?

“Sono stato sfortunato perchè quando c’è stato il fallimento, mi ero da poco operato al ginocchio. Con l’arrivo di De Laurentiis non è stato raggiunto l’accordo. Mi è dispiaciuto tanto. Sono rimasto in Campania, andai all’Avellino e terminai la riabilitazione. Vincemmo il campionato di C, proprio contro il Napoli, tante volte il destino…”

80 partite e 8 gol con la maglia azzurra: quale ricordi di più?

“Un po’ tutti, ne ho fatti pochi ma belli. Quello che ricordo di più è stato quello con il Vicenza al San Paolo: non andavamo bene in campionato e fu importante per la squadra”.

Sei in Qatar da tanti anni, un po’ la tua seconda casa…

“Sono quasi 11 anni che sono in Qatar: sto bene qui, anche la mia famiglia si trova bene. L’Italia, però, resta sempre l’Italia e quando ho qualche giorno, vengo sempre a Napoli”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale