Pescara Calcio

Pescara – Novara 4 – 2: ora è finale con il Trapani

Pescara – Novara 4 – 2_ Delfino in finale contro il Trapani

Un Pescara pimpante e brillante, riesce ad avere ragione di un Novara sceso all’Adriatico con le residue energie rimaste in questo massacrante campionato. 4 – 2 il risultato in favore dei biancazzurri, che ora si apprestano ad affrontare la finalissima, nella doppia sfida contro Il Trapani. Primo atto domenica alle 20:30, sempre in casa.

LA CRONACA – Pescara – Novara è il match di ritorno valido per la semifinale dei play – off per accedere in serie A. La vincente della sfida odierna incontrerà il Trapani nella finalissima. Pescara che può amministrare il vantaggio di 2 reti ottenuto in gara 1, dove la truppa di Oddo ha sbancato il «Piola» con il più classico dei risultati: 2 – 0 in favore dei biancazzurri. la squadra di Baroni cerca l’impresa: serve una vittoria per 3 reti di scarto agli azzurri di Piemonte per strappare il pass per la finale. Per riuscire nell’impresa, il team di Baroni si affida al modulo 4 – 2 – 3 – 1: Galabinov è l’unico terminale offensivo dello scacchiere di Massimo Oddo. Risponde il Pescara con il modulo 4 – 3 – 2 – 1: la coppia Pasquato – Caprari, agisce alle spalle del bomber, «Lapacadabra».

Pronti, via e subito il Pescara passa in vantaggio. Pasquato serve una verticalizzazione al “bacio” per Lapadula, che batte Da Costa. Sono passati appena 2′ ed il Pescara è subito in vantaggio.

Al 9′ percussione per vie centrali da parte di Caprari, la cui conclusione colpisce la traversa. Al 13′ cross dalla destra di Zampano, con il terzo tempo di Lapadula che termina sul fondo. Al 19′ ci prova Pasquato su punizione, senza fortuna. In campo c’è solo il Pescara, mentre il Novara sembra ancora essere rimasto negli spogliatoi.

Al 20′ si vede finalmente il Novara, ma la conclusione di Faragò si spegne sul fondo. La formazione ospite cerca di uscire dal guscio, ma il Pescara fa buona guardia. Al 35′ arriva il raddoppio del Pescara, con un’azione bella e veloce. Bruno crossa dalla destra per l’accorrente Pasquato, che dall’altezza del dischetto del rigore, fredda Da Costa per il 2 – 0 del Pescara, chiudendo di fatto il discorso qualificazione.

Al 38′ lancio di Caprari per Lapadula, che perde l’attimo fuggente e non riesce a siglare la rete del 3 – 0. Novara letteralmente messo alle corde. I piemontesi dimezzano lo svantaggio sul finire di parziale, grazie a Lanzafame. 2 – 1 per il Pescara, risultato con il quale termina la prima frazione.

Il Novara prova a dare un senso alla sua serata, con un colpo di testa di Lanzafame al 56′, con Fiorillo che respinge. La gara scorre via senza grosse emozioni, con le due squadre che sembrano non volersi fare male. Almeno in questa fase. Al 70′ il tiro di Benali viene deviato in corner. Al 73′ break del Novara, con Buzzegoli che sigla la rete del 2 – 2.

All’80’contropiede del Pescara, con Verde che fulmina il portiere Da Costa. 3 – 2 per il Pescara e qualificazione alla finale ply – off praticamente acquisita. Nel finale arriva il poker griffato Verde, che fissa il punteggio sul definitivo 4 – 2.

PESCARA (4 – 3 – 2 – 1)Fiorillo, Bruno, Fornasier, Pasquato, Lapadula, Zampano, Campagnaro (dal 71′ Vitturini), Caprari (dal 48′ Verde), Benali, Crescenzi, Verre (Dal 55′ Selasi). All. M. Oddo.

NOVARA  (4 – 2 – 3 -1) Da Costa, Dell’Orco, Vicari, Casarini, Faragò, Buzzegoli, Galabinov (dal 63′ Evaquo) , Gonzalez, Mantovani, Dickmann, Lanzafame (dal 69′ Adorjan) . All. M. Baroni.

ARBITRO: Abisso di Palermo

RETI: 2′ Lapadula, 34′ Pasquato, 45′ Lanzafame, 73′ Buzzegoli, 81′ Verde, 90′ Verde

AMMONITI: Mantovani, Casarini, Zampano, Faragò,

CHRISTIAN BARISANI

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale