Juve Stabia juvestabia - news

Giovanna Piedipalumbo: ” JuveStabiaBranding, momento di aggregazione per il nostro istituto “

Queste le sue parole 

Nel corso della trasmissione radiofonica di ViviRadioWeb, “Il Pungiglione Stabiese”, abbiamo avuto in collegamento Giovanna Piedipalumbo, docente dell’Istituto Panzini di Castellammare di Stabia; con lei si è parlato del progetto #JuveStabiaBranding che ha interessato attivamente tutta la comunità scolastica.

Contro il Foggia il settore distinti del Romeo Menti ha ospitato diverse scolaresche nell’ambito del progetto #JuveStabiaBranding entrato in vigore da quest’anno. Presente l’Istituto Panzini, l’emozione che lei ha provato nei distinti con circa 80 ragazzi del suo istituto a tifare per i colori gialloblu: È stata un’esperienza bellissima e positiva, un momento di aggregazione visto che domenica era presente allo stadio tutta la nostra comunità scolastica; dai dirigenti in primiss, passando dai collaboratori, genitori, alunni, docenti, tutti insieme per tifare la Juve Stabia. Il progetto #JuveStabiaBranding va in sintonia con un progetto sulla legalità che portiamo avanti da anni nel nostro istituto e proprio l’anno scorso abbiamo trattato una tematica intitolata  “Calcio ma non Calci” con l’intervento della figura della polizia di stato in collaborazione con l’ispettore Caiazzo che ha sensibilizzato i nostri ragazzi circa il comportamento da tenere allo stadio e alle norme di sicurezza in genere premiando in particolar modo i nostri alunni ad assisterere svariati match allo stadio. Quest’anno poi l’esperienza si è resa ancor più positiva con l’aggregazione  anche di altre scuole. La nostra comunità si può ritenere sicuramente soddisfatta, reputiamo sia un’esperienza bellissima e da ripetere. L’Istituto Panzini abbraccia un po’ tutto il centro antico con tutte le problematiche del caso. Si tratta di educare i ragazzi alla legalità, farli entrare allo stadio significa un’opportunità di divertimento, soprattutto verso chi ha problemi economici e sociali aiutando loro a pagare all’ingresso un costo dimezzato del biglietto. I ragazzi hanno entusiasmo, componente non di poco conto  e pertanto reputo sia importante che i ragazzi credono in qualcosa, rispecchiando in pieno il progetto del dottor Longobardi affinché possa emergere l’avvicendamento delle scolaresche alla legalità e che soprattutto imparino a comportarsi in un certo modo. In sintesi, il nostro obiettivo è  cercar di educare loro al cambiamento verso una coscienza civile. Speriamo che aumenti il seguito dei ragazzi della Panzini, magari già a partire dal prossimo match casalingo contro il Cosenza e di continuare a sostenere attivamente il progetto #JuveStabiaBranding.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Si diffida dall’utilizzo e/o dalla riproduzione anche parziale del presente articolo senza citazione della fonte

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale