juvestabia - news

Carillo: “Sento mia questa maglia. Felice della prestazione”

Carillo
 Al termine del pareggio per 1-1 contro il Matera, abbiamo ascoltato il difensore della Juve Stabia Luigi Carillo

Carillo – Ecco le sue dichiarazioni:

Sapevamo che sarebbe stata durissima, ce l’abbiamo messa tutta e abbiamo pareggiato in modo meritatissimo. Il gol del Matera è arrivato su un corner molto dubbio; nella ripresa abbiamo messo in campo tutta la voglia di pareggiare e ci siamo riusciti. Avremmo meritato qualcosa in più per quello che abbiamo prodotto; dispiace per la traversa di Gomez, sarebbe stato un gran gol, importante per lui e per la squadra. Personalmente sono felice per la fiducia che sento intorno a me; sono cresciuto qui e spero di continuare a fare bene. Questa maglia la sento mia e voglio ripagare la fiducia datami. Ora pensiamo al Benevento, consapevoli che sarà un match molto difficile ma anche che siamo una squadra con qualità ed attributi. Non ci faremo abbattere dalle tante assenze. Raffaele Izzo

Raffaele Izzo

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

1 Commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale