Juve Stabia - Approfondimenti

Paganese – Juve Stabia, storia dell’ennesimo divieto per i tifosi

Notizia ormai di qualche giorno fa e purtroppo prevista, visti i precedenti, è il divieto di seguire il match a Pagani che ha colpito i tifosi stabiesi.

I tifosi gialloblù sono stati bersaglio dell’ennesimo provvedimento partito senza tenere in considerazione la maturità e l’educazione dimostrate dalla tifoseria stabiese in questi anni.

La Curva Sud e tutti i tifosi stabiesi sono ormai da anni tra le tifoserie più leali, rispettose ed allo stesso tempo passionali d’Italia e vedere questa passione inficiata dall’ennesimo divieto non può che destare rammarico. Un provvedimento non necessario perché i tifosi stabiesi a Pagani si sarebbero limitati a sostenere la propria squadra con l’entusiasmo che li ha sempre contraddistinti. Come se non bastasse, lo spettacolo e l’atmosfera di certo risentiranno dell’assenza di una delle due tifoserie e questa mancanza vale ancora di più in un match bello, caratteristico e sentito come un derby.

Per “compensare” in parte a questo provvedimento, i tifosi durante questa settimana non hanno fatto mancare un attimo il proprio sostegno alla Juve Stabia. Nei giorni scorsi le Vespe sono state incitate durante gli allenamenti; la seduta di ieri ha visto una massiccia presenza di tifosi sugli spalti e lo striscione “A Pagani per vincere”. Anche oggi, la rifinitura della vigilia, ha visto la Juve Stabia allenarsi con il sostegno dei propri tifosi. Insomma, qualsiasi cosa per far sentire meno soli i calciatori della Juve Stabia.

Proprio i tifosi gialloblù hanno provveduto anche a far allestire un maxi schermo all’esterno dello stadio così da poter seguire domenica pomeriggio la partita tutti insieme. La lodevole iniziativa ricorda quella della finale play off contro l’Atletico Roma del 2011, con i tifosi radunati al Menti per assistere all’impresa delle Vespe su un mega schermo.

Tutti i tifosi sono quindi invitati a recarsi al Menti per sostenere la Juve Stabia tutti insieme, perché andare a Pagani nonostante il divieto sarebbe inutile e controproducente.

La speranza è quella di aspettare poi la squadra e magari festeggiare una grande prestazione.

Raffaele Izzo

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale