Coppa Italia Cronaca Sportiva Juventus

Coppa Italia: Milan Juventus 0-1| Trofeo alla Juve che vince su un Milan sciupone

Finale di Coppa Italia, Milan Juventus

 

Milan Juventus 0-1| La Juve conquista la Coppa Italia approfittando di  un Milan sciupone

Roma – Finale di Coppa Italia, tutto pronto all’Olimpico che per l’occasione veste di bianconero e rossonero le appassionate Curve delle due tifoserie. Sold out per l’atteso evento, presenti il Presidente Mattarella, l’immancabile Renzie e il Cavaliere Silvio Berlusconi che entra anche in campo per salutare la sua squadra. Guest star dell’Olimpico l’attore Russel Crowe super scortato, inavvicinabile dai nostri inviati.

Primo tempo

Al 6’ Pogba reclama un rigore per essere caduto in area dopo un controllo difficile, ma per l’arbitro Rocchi è tutto regolare. Dopo una fase iniziale di studio tra  le due squadre, il primo acuto del match è di Poli che strappa il pallone alla difesa bianconera e la passa a Bonaventura, che, ispirato da Cucka, al 9’ tira ma viene ribattuto in calcio d’angolo. Al 22’ De Sciglio prova a sorprendere Neto con un colpo di testa dalla breve distanza, ma la botta non va. Al 23’ miracolo di Neto in due tempi su Bonaventura, che tira dopo una serie di finte!!! Juventus in difficoltà e Milan vicinissimo al vantaggio.

Il pressing degli uomini di Brocchi è davvero notevole, bisognerà vedere fino a che punto la squadra reggerà questi ritmi. Intanto al 29’ lampo della Juventus con Evra, che prova la conclusione dopo aver saltato secco Calabria, ma la sfera va di poco fuori dallo specchio. Al 38’ Poli fallisce un’altra occasione: dopo un’azione ben manovrata da parte dei rossoneri, il centrocampista riceve da Honda ma spara altissimo il pallone! L’occasione era di quelle ghiotte, quasi un rigore in movimento.

Al 45’, dopo un primo parziale dominato dal Milan, i tifosi rossoneri applaudono calorosamente i giocatori, che tornano nello spogliatoio

Secondo tempo

Al 47’ Milan in attacco, Bonaventura fa partire un tiro rasoterra pericoloso, ma trova Neto pronto a bloccare.

Risposta della Juventus in contropiede, occasione per ManzuKic ma Donnarumma riesce in qualche modo ad allontanare: la squadra di Allegri non riesce proprio a concretizzare.

Al 49’ ammonito Zapata per aver atterrato Chiellini al limite dell’area piccola.

Al 62’ arriva il primo cambio per Allegri, esce Evra ed entra Alex Sandro.

Dopo un lungo quarto d’ora noioso dove le due squadre giocano soprattutto a centrocampo con rare occasioni di allungarsi, parte una fiammata bianconera: al 68’ Pogba arriva al tiro ma Donnarumma riesce a respingere centralmente. La palla finisce sui piedi di Manzukic che non coglie l’attimo per mandarla in fondo al sacco.

Ancora Juventus al 72’ dove Lichstainer stacca di testa in area ma non è preciso, occasione sprecata.

Al 74’ entra Cuadrato al posto di Lichtsteiner.

All’80’ punizione per la Juve dopo un contrasto tra Kuko e Pogba, l’attaccante bianconero va sulla palla ma il suo tiro finisce addosso al portiere che para con facilità.

Le due squadre appaiono stanche, Montolivo avverte qualche problema muscolare, troppe sono le azioni e le occasioni sprecate, Il Milan fa qualcosa in più in chiusura di gara ma non basta. Due minuti di recupero, il Milan chiude in attacco ma il risultato non si sblocca, tutti ai supplementari!

Primo tempo supplementare

Molti falli spezzano il gioco nei primi minuti. Il canovaccio è sempre lo stesso: il Milan cerca di costruire la manovra e la Juventus tenta imbucate in contropiede. Al 10’ viene ammonito Niang per fallo su Rugani, ma già in precedenza c’era stato un intervento scomposto su Cuadrado. Al 10’ una leggerezza di Montolivo stava per costare cara agli uomini di Brocchi: bravissimo Donnarumma nell’opposizione a Mandzukic. Al 13’ Bacca, sfruttando un errore di Alex Sandro, tenta la rovesciata sul pallone che va di pochissimo alta sopra la traversa! Al 14’ ammonito Barzagli per un intervento su Bacca. Si chiude così il primo tempo supplementare.

Secondo tempo supplenentare

Riprende l’attacco del Milan, la Juve è un po’ dispersiva ma il suo portiere ancora alta la guardia, la palla non passa. Montolivo è stanchissimo, ultimo cambio per il Milan, entra Josè Mauri.

E mentre tutti erano ormai rassegnati alla noia e ai rigori, arriva il gol di Morata che su assist di Cuadrato risveglia la Curva Nord!

Milan Juventus 0-1

Episodio dubbio all’11 per contatto di Chiellini su Honda, il pubblico insorge chiedendo un rigore, Rocchi lascia correre ma ammonisce Chiellini che chiedeva il giallo per simulazione dell’avversario.

I rossoneri ci provano fino al 15’ con tutte le forze rimaste, ma pur spingendo in attacco non riescono a violare la porta di Neto.

Il trofeo viene vinto beffardamente da una Juve che ha saputo trarre profitto da un Milan sprecone.

 FORMAZIONI UFFICIALI

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, De Sciglio; Poli, Montolivo, Kucka; Honda, Bacca, Bonaventura. All. Brocchi

JUVENTUS (3-5-2): Neto; Rugani, Barzagli, Chiellini; Lichtsteiner, Lemina, Hernanes, Pogba, Evra; Dybala, Mandzukic. All. Allegri

ARBITRO: Rocchi di Firenze

di Maria D’Auria e Claudia Demenica

In merito all'autore

Maria D'Auria

Giornalista campana di adozione romana. Laureata in giurisprudenza, impegnata nel sociale, appassionata di lettura, scrittura, fotografia. Collaboratrice della testata ViVicentro.it, referente per la Regione Lazio. Esperta di comunicazione, cronaca sportiva, inchieste, eventi.

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale