Cronaca Sportiva

RILEGGI LIVE – Finale PlayOff, Foggia-Pisa 1-1 (86′ Iemmello rig., 95′ Eusepi)

Segui il match

Il Foggia pareggia allo Zaccheria per 1-1, non basta, Pisa in B!

SECONDO TEMPO

Comincia la ripresa e il Foggia si lamenta subito per un tocco di mano in area pisana non sanzionato dal direttore di gara. Ancora rossoneri vicino al gol del vantaggio con una girata di testa di Vacca che colpisce la base del palo e strozza in gol l’urlo liberatorio dello Zaccheria al 7′. Via ai cambi, dentro Sainz-Maza in luogo di De Giosa per i padroni di casa al 13′. Il tempo passa, i Satanelli fanno la partita ma il gol tarda ad arrivare. Giallo per Vacca per aver allontanato il pallone con rabbia dopo un fallo fischiato dal direttore di gara. Dentro Eusepi per il Pisa, fuori Cani: giallo anche per Di Chiara per aver spinto fuori dal campo l’avversario. Ancora Iemmello si trova sul destro il pallone dell’1-0, ma calcia senza convinzione. Al 19′ gioco fermo, dopo una protesta Gattuso viene colpito da una bottiglia lanciata in campo e si scatena una rissa con tanto di invasione di campo. Partita sospesa. Dopo 14 minuti di sospensione riparte il match, ma senza i due allenatori in quanto sia Gattuso che De Zerbi, senza motivo il secondo, vengono espulsi. Ghiotta opportunità per Varela in contropiede, ma l’attaccante sciupa con un passaggio al centro fuori misura. Cambio per il Pisa: fuori Varela e dentro Peralta. Ci prova a giro Maza su punizione, palla a lato non di molto. Agnelli ci prova di sinistro, para Bindi sul primo palo. Eusepi ha sul piede l’occasione del vantaggio Pisano: azione sciupata con un destro schiacciato che viene parato da Micale. Dentro anche Gerbo e fuori Riverola. Fuori anche Tabanelli e dentro Ricci per i toscani. Giallo anche per Agnelli per fallo su Mannini. Ultimo cambio per il Foggia: dentro Floriano e fuori Chiricò. Di Tacchio atterra in area Sarno, calcio di rigore per il Foggia. Iemmello dal dischetto non sbaglia e fa 1-0! Espulso dalla panchina Varela, lo Zaccheria è una bolgia. Vengono concessi 5 minuti di recupero. Contropiede di Eusepi che non sbaglia e fissa il risultato sull’1-1. Gara terminata e Pisa in B!

 

PRIMO TEMPO

Parte il match in un ambiente infernale, i Satanelli hanno tutta la voglia di affondare la nave nemica del Pisa. Subito duro Vacca su Varela, fa capire che aria tira oggi allo Zaccheria. Ci prova Mannini a rendersi pericoloso su calcio di punizione ma Lisuzzo non ci arriva e i padroni dic asa si salvano. Il Foggia fa la partita, il Pisa è costretto a difendersi e commettere tanti falli. Al 10′ ci prova su calcio di punizione Sarno con il mancino dai 20 metri: palla alta sopra la traversa. Errore di leggerezza di Di Chiara in area foggiana che poteva costare caro con Verna che perde il rimpallo e calcia sul fondo. Minuto 18, Angelo sguscia sulla destra e guadagna un ottimo calcio d’angolo: Riverola mette al centro, ma Di Chiara calcia male e l’azione sfuma. De Giosa ad un passo dal gol un minuto più tardi, ma Bindi si supera e mette in corner. Miracoloso Bindi al 22esimo quando Iemmello calcia a botta sicura: parata strepitosa che tiene il risultato femro sullo 0-0. Cani prova di testa per il Pisa, bravo Micale a bloccare a terra. Ci prova Avocadri per gli ospiti, ma come un gatto Micale dice no e libera la difesa. 45esimo, Chiricò salta due avversari sulla sinistra e va al cross per la testa di Iemmello, il bomber mette alto da posizione favorevole. Dopo 1 minuto di recupero, finisce la prima frazione di gioco con il risultato di 0-0 che regalarebbe la B al Pisa.

Le formazioni ufficiali:

FOGGIA – Micale, Angelo, Agnelli, Vacca, Di Chiara, Coletti, Giosa, Sarno, Chiricò, Iemmello, Rivarola. A disp. De Gennaro, Agostinone, Gerbo, Quinto, Sainz-Maza, Arcidiacono, Lodesani, Lauriola, Floriano, Viola, Lanzetta, Sansone. All. De Zerbi

PISA – Bindi, Avocadri, Lisuzzo, Di Tacchio, Cani, Varela, Crescenzi, Verna, Golubovic, Mannini, Tabanelli. A disp. Giocaobbe, Fautario, Provenzano, Ricci, Montella, Makris, Forgacs, Rozzio, Peralta, Sanseverino, Eusepi, Brunelli. All. Gattuso

Per scrivere la storia definitiva del campionato di Lega Pro, per coronare un sogno lungo una stagione. Stadio Pino Zaccheria, il Foggia di Roberto De Zerbi affronta nella gara di ritorno della finale Play Off il Pisa di Gennaro Gattuso. La gara d’andata terminò 4-2 in favore dei toscani. Lo Zaccheria è una bolgia, già dalle ore 15 è andato via via riempiendosi in ogni ordine di posto. Squadra in campo per assaporare l’applauso scrosciante e incitante del pubblico rosso-nero, ma nel momento in cui è entrato Roberto De Zerbi sul terreno di gioco c’è stato un momento toccante, da brividi, con il tecnico carico al punto giusto che nel delirio generale ha salutato ogni settore dell’impianto.

dal nostro inviato a Foggia, Ciro Novellino

RIPRODUZIONE RISERVATA

In merito all'autore

Ciro Novellino

Nato a Castellammare di Stabia, il 24 aprile 1984, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dei pubblicisti della Campania e all'Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma. Diplomatosi al Liceo Classico di Castellammare di Stabia ha conseguito la Laurea in Cultura e Amministrazione dei Beni Culturali prima e quella Magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte poi, presso l'Università degli studi di Napoli 'Federico II'. Esercita la professione di giornalista da diversi anni con collaborazioni legate a Tuttojuvestabia, Calcio Napoletano e IlNapolionline. Prima ancora è stato redattore di CalcioNapoli24, alfredopedulla.com ed è attualmente caporedattore di Vivicentro.it e responsabile della pagina sportiva della SSC Napoli sullo stesso giornale. Grande appassionato di calcio, presenta da diversi anni anche un programma radiofonico, L'Orda Azzurra, su Vivi Radio Web

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale