Sud - terza pagina

Campania, Anas: chiuso tratto sulla SS163 “Amalfitana” a causa di un incendio tra Furore e Conca dei Marini (Salerno)

Anas, chiuso tratto sulla SS163 “Amalfitana”

Anas comunica che sulla strada statale 163 “Amalfitana” viene chiuso il tratto dal km 24,000 al km 25,000, in entrambe le direzioni, sulla costiera amalfitana, tra Furore e Conca dei Marini, in provincia di Salerno.

Il provvedimento si è reso necessario a causa di un incendio che si è diffuso in una scarpata. Il traffico per chi proviene da Amalfi in direzione Sorrento, e viceversa, viene deviato sulla ex strada statale 366 “Agerolina”.

Sul posto è presente il personale Anas, dei Carabinieri di Amalfi, dei Vigili Urbani di Conca dei Marini per gestire la viabilità e ripristinare la circolazione nel più breve tempo possibile, mentre i Vigili del Fuoco di Maiori lavorano per domare il fuoco.

Anas raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it<http://www.stradeanas.it> oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione `VAI Anas Plus`, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il nuovo numero verde gratuito 800 841 148.

Napoli, 16 luglio 2017

L’ANAS (acronimo che originariamente indicava Azienda Nazionale Autonoma delle Strade) è una società per azioni italiana, avente per unico socio il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Essa gestisce la rete stradale ed autostradale italiana, sotto la vigilanza tecnica e operativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Precursore dell’ente fu l’Azienda Autonoma Statale della Strada (AASS), creata nel 1928 durante il ventennio fascista, il cui primo direttore fu l’ingegner Pio Calletti.

L’AASS ebbe in gestione 137 arterie in pessimo stato, con una rete complessiva di 20.622 km, oltre a 450 km di strade in costruzione. Dopo la conquista dell’Etiopia, l’AASS si impegnò nella realizzazione di oltre 7000 km di strade nell’Africa orientale.

Nell’immediato secondo dopoguerra italiano, con il d.lgs. 27 giugno 1946 n. 38, venne istituita l’ANAS, Azienda Nazionale Autonoma delle Strade Statali, come ente di diritto privato. Direttore Generale fu nominato Eugenio Gra, uno degli ideatori del progetto del Grande Raccordo Anulare di Roma (GRA), i cui lavori presero il via nel 1948.

Al principio degli anni cinquanta, l’ANAS dovette far fronte ad una situazione grave, principalmente dovuta ai danni della seconda guerra mondiale, con la maggior parte delle infrastrutture viarie distrutte o danneggiate. La rete autostradale era di circa 440 km[2] ed ebbe bisogno di molti capitali e di molti anni di lavoro per giungere ai suoi primi 5.000 km nel 1975; la rete stradale invece era di 21.146 km, in gran parte da controllare e da ricostruire. In particolare, è stato calcolato che i chilometri di rete danneggiati dalla guerra furono 14.000, la metà dei quali erano praticamente distrutti e richiedevano un rifacimento completo.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale