Sud - politica

Vozza: “Sulla Villa Comunale la vera sfida sta nella serietà nel garantire che i lavori vengano ultimati”

Castellammare: ”E poi dicono che non bisogna credere ai miracoli ” 
E’ il commento del candidato a sindaco della coalizione #perCastellammare, Salvatore Vozza, alla notizia dello sblocco dei I fondi europei necessari per il completamento dei lavori della Villa Comunale.
”Il punto – prosegue Vozza- non è quello relativo alla disponibilità economica dei fondi ma al come questi fondi saranno spesi  e se si riusciranno a spendere nel tempo necessario senza perderli. Lo sblocco dei fondi europei- prosegue Vozza – non è un episodio relativo alla sola nostra città. Ma interessa diversi comuni di questa regione. La vera sfida – conclude Vozza – sta nella serietà nel garantire che i lavori vengano ultimati”.
vivicentro.it/sud/politica  –  Vozza” Sulla Villa Comunale la vera sfida sta nella serietà nel garantire che i lavori vengano ultimati”
NOTE SU: Castellammare di Stabia (in napoletano Castiellammare, talvolta anche Castllammare) è un comune italiano di 66 618 abitanti della città metropolitana di Napoli in Campania.

Territorio
Castellammare di Stabia è situata nella parte sud della città metropolitana di Napoli, nel territorio compreso tra la fine della zona vesuviana e l’inizio della penisola sorrentina. La città sorge in una piana di natura alluvionale-vulcanica, in una conca del golfo di Napoli, protetta a sud dalla catena dei monti Lattari, mentre verso oriente si perde nelle campagne attraversate dal fiume Sarno, il quale sfocia nel mare di Castellammare di Stabia. Proprio questi elementi naturali segnano il confine con le città limitrofe: il fiume Sarno infatti divide la città stabiese da Torre Annunziata e Pompei a nord, il monte Faito da Vico Equense e Pimonte a sud. A est la città confina con Sant’Antonio Abate e con Santa Maria la Carità, mentre la zona ovest risulta essere la fascia costiera.

Castellammare di Stabia ha una superficie di 17,71 km², con un’altezza media di 5 metri sul livello del mare, anche se in realtà si parte dallo 0 lungo la costa fino ad arrivare a 1202 metri sul monte Faito.

La zona ha una classificazione sismica definita media

La penisola si estende su di una superficie di 192,13 km² su cui si trovano 21 comuni campani, 9 di Napoli e 12 in provincia di Salerno.

Gastronomia
Oltre alle bellezze paesaggistiche e naturalistiche, la penisola sorrentina presenta anche diverse specialità gastronomiche, come la mozzarella di Agerola, il provolone del Monaco, la pizza a metro, la pasta di Gragnano, oltre a varie specialità di mare e al limone di Sorrento o al limone di Amalfi come i primi piatti a base di limone, il famoso limoncello e il babà al limoncello.

Infrastrutture e trasporti

I comuni della Penisola Sorrentina sul versante napoletano sono attraversati dalla Strada statale 145 Sorrentina mentre sul versante salernitano i comuni sono collegati dalla Strada statale 163 Amalfitana. Le due statali sono le uniche due arterie stradali che consentono i collegamenti fra i comuni della zona e tra i due versanti della penisola.

L’area è inoltre servita dalla ferrovia Torre Annunziata-Sorrento, facente parte della rete circumvesuviana gestita dall’Ente Autonomo Volturno. Precedentemente alla costruzione di tale ferrovia, fra il 1906 e il 1946 era presenta la tranvia Castellammare di Stabia-Sorrento. Dal 2001 al 2012 ha operato il consorzio Metrò del Mare.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale