Sud - politica

Vozza: ”cultura e scuola due elementi fondamentali per il rilancio”

Imparato Vozza Napolitano

La coalizione #perCastellammare, con Salvatore Vozza sindaco, presenta le sue idee sul tema. Le parole dell’attore Gianfelice Imparato: “Vita a un forum permanente”

Vozza Patto per la culturaCastellammare. La cultura e la scuola due elementi imprescindibili per risollevare le sorti di una città stanca. E’ quanto emerso dall’appuntamento organizzato nella serata di lunedì dalla coalizione #perCastellammare

Al tavolo dei relatori oltre al candidato sindaco c’erano l’avvocato Gianpaolo Valitutti, la professoressa Livia Imparato e l’attore Gianfelice Imparato. Valitutti, cancon Salvatore Vozza sindaco.didato nella lista Castellammare in Comune ha sottolineato nel corso del suo intervento la manifestazione organizzata in gennaio al Supercinema dall’associazione Idea Città sottolineando l’importanza della firma per la convenzione predisposta dalla Soprintendenza Pompei  per la reggia di Quisisana.

“Noi – ha ribadito Valitutti- siamo liberi e senza condizionamenti”.  Scuola, cultura e bellezza argomenti intrecciati tra di loro nelle parole dell’ attore Gianfelice Imparato candidato con la lista Una matita per cambiare .

“Bisogna partire dalla bellezza di questa terra. Noi siamo un’amministrazione che vigilerà sull’estetica” . Alla platea e ai candidati l’attore a cui  Luca De Filippo ha lasciato l’eredità di portare in scena ” Non ti pago” , ha lanciato l’idea di creare un forum permanente “Vorrei che diventassimo una squadra e dessimo vita ad un forum permanente”. Un invito rivolto ai settanta e più candidati della coalizione ” Istituiamo un forum dei candidati , diamoci un appuntamento per mettere a fuoco iniziative da fare sul terreno della concretezza. Pensando ai giovani – ha aggiunto Gianfelice Imparato – possiamo istituire a costo zero corsi di divulgazione e conoscenza del patrimonio naturale e artistico di Castellammare. I giovani devono prendere conoscenza di questo patrimonio. Facciamoli appassionare” – esorta Imparato .  Scuola, istituzioni e sano volontariato per scovare le eccellenze che ci sono. E’ partita dalla sua esperienza quotidiana tra i banchi della scuola media Panzini la professoressa Livia Imparato , candidata con Castellammare in Comune, ”abbiamo avuto quattro anni di inattività politica che ci hanno riportato indietro . Quel risorgere che avevamo visto è’ sparito”. Illegalità , scarsi controlli , assenza di spazi di aggregazione . ”Nel centro antico c’è manovalanza di ragazzini a basso costo . I bambini non vengono a scuola la mattina perché la sera devono lavorare. L’infanzia negata strazia il cuore. C’è bisogno di sinergia , di scuola e volontariato ma anche quello delle professionalità che si devono mettere in gioco.” Non solo il centro antico nelle parole di Livia Imparato ”noi – ha detto- dobbiamo andare nelle periferie con proposte concrete Non ci si salva da soli . Se veramente vogliamo fare qualcosa per la nostra città lo possiamo fare solo con Salvatore Vozza  e con l’aiuto di tutti quanti. Io ci credo”. E’ toccato al candidato a sindaco trarre le conclusioni di un dibattito appassionato. ” Noi stiamo facendo un’operazione difficilissima e dobbiamo vincere questa scommessa. Vogliamo lavorare non per gli eventi ma per un programma che abbia continuità ” E parlando delle scuole ha aggiunto Vozza . ”Noi abbiamo bisogno come il pane di fare scuole aperte. Abbiamo scelto  – ha concluso- la matita perché essa è uno strumento importante per dire no alle coalizioni dello scioglimento”

Per chi volesse leggere il programma è possibile collegarsi al sito https://salvatorevozza.wordpress.com/

Per chi volesse parlare con il candidato oltre che sui social è possibile contattare il comitato ai numeri 3315085691 oppure 3315025589

‪#‎socomefare‬ ‪#‎percastellammare‬ ‪#‎vozza‬ ‪#‎salvatorevozza‬‪#‎pattoperlacultura‬

Castellammare ha un appuntamento il 10 giugno riparte!

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale