Sud - politica

Mascolo: ”Si a confronti con regole chiare e condivise”

Patrizio Mascolo, Gragnano

Patrizio Mascolo: “Si a confronti con regole chiare e condivise, polemiche strumentali sollevate da chi ha pochi argomenti”

Gragnano. “Chi cerca di far credere agli elettori che io abbia paura di un confronto pubblico con i miei competitors dimostra di conoscermi davvero poco”.

Replica in maniera secca Patrizio Mascolo, candidato a sindaco sostenuto da sette liste, in relazione alle polemiche sui confronti tra candidati.

“E’ puerile il tentativo di far credere che io tema un confronto pubblico con i miei avversari: ho solo ribadito, in più di un’occasione, che le regole debbono essere chiare e gli arbitri non debbano indossare magliette delle squadre che giocano. Ho ricevuto telefonicamente la richiesta di partecipazione ad un confronto da parte di un blog che due giorni prima aveva espresso critiche durissime sulla mia persona e sulla mia coalizione. Critiche infondate e che non mi spaventano ma che fanno comprendere come non vi sia imparzialità in questo momento.

“La mia storia politica – prosegue Mascolo – la mia vicenda umana, personale e sportiva, dimostra a tutti che i confronti e le sfide non solo le ho sempre sostenute, ma spesso le ho vinte.

“Quando ho ricevuto inviti formali da ordini professionali, associazioni di categoria per illustrare il mio programma, non mi sono mai tirato indietro anche sapendo di incontrare in quella sede i miei avversari. Così come, qualora, arrivasse un invito da parte di organi di informazione presenti sul territorio imparziali e corretti, sarei disponibile immediatamente a dare il mio assenso”.

“La paura non è un sentimento che mi appartiene, se ne facesse una ragione chi oggi agita questo spauracchio per nascondere le proprie”.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale