Sud - cronaca

Pescara: arrestata una donna macedone per furto aggravato

Gli Agenti dellaPolizia di Stato di Pescara, alle ore 11.25 di ieri mattina, ha arrestato VUKOVIC Caterina, 26enne macedone, pluripregiudicata, per il reato di furto aggravato in concorso. La Squadra Volante, intervenuta via Pasolini, nei pressi della ‘strada parco’, dopodiverse segnalazioni da parte dei residenti, i quali indicavano al 113 la presenza di tre giovani, due uomini ed una donna, che si aggiravano con sospetto tra le abitazioni. All’arrivo della pattuglia sul posto, due dei segnalati venivano notati in fuga da una villetta da cui si udiva urlare una donna. I due fuggiaschi, un uomo ed una donna, tentavano di far perdere le tracce attraversando la vegetazione dell’adiacente pineta, liberandosi di quanto in loro possesso (oggetti atti allo scasso e denaro contante). Iniziava dunque un inseguimento che vedeva la cattura della predetta, la quale era ancora in possesso di alcuni attrezzi da scasso. La residente dell’abitazione interessata aveva notato i due mentre si avvicinavano alle sue finestre ed urlando li aveva messi in fuga; quando poi usciva sulla strada incontrava i poliziotti che tornavano verso la pattuglia con l’arrestata, immediatamente riconosciuta dalla denunciante.

La straniera veniva arrestata e trattenuta in Questura in attesa di essere giudicata nella mattinata odierna.

Da accertamenti esperiti con archivi elettronici la giovane donna risultava avere, oltre ai numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, diversi alias, nonché l’attuale sottoposizione alla detenzione domiciliare nella provincia di Latina; l’arrestata infine era altresì ricercata per un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Sassari ove risultava una condanna per l’espiazione della pena di n. 1 anno e n. 1 mese di reclusione.

 

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale