Sud - cronaca

NAPOLI, Miano e Casola senza pace: tre morti in meno di 24 ore.

pasquale-starace-ucciso-a-casola-combo

 Pasquale Starace, 63 anni, è stato ucciso con colpi d’arma da fuoco in serata a Casola di Napoli, un centro non lontano da Castellammare di Stabia ( Napoli).

Starace era in piazza, vicino al Comune di Casola, quando è stato abbattuto da un colpo di pistola che lo ha colpito alla testa uccidendolo sul colpo.

Pasquale Starace, 63 anni, ha dei precedenti penali legati soprattutto al suo passato ma, almeno secondo i primi accertamenti degli inquirenti, non appare collegato a nessuna organizzazione criminale. L’uomo lascia tre figli.

Con questo agguato sale a tre il numero dei morti ammazzati in una sola giornata tra Napoli e provincia: ieri altre due persone sono state infatti uccise nel quartiere Miano di Napoli.

Nel pomeriggio di venerdì, infatti, nella periferia nord della città partenopea, un 40enne, Domenico Sabatino, e un 37enne, Salvatore Corrado, sono stati uccisi in strada, mentre, anche loro, si trovavano in sella a uno scooter. I killer, probabilmente fuggiti a bordo di un’auto o di una moto, hanno sparato almeno otto proiettili, incuranti che nelle vicinanze ci fossero anche dei bambini a giocare.

I carabinieri, di Gragnano e Castellammare, sono al lavoro per capire come Starace sia finito vittima di un agguato che sembra portare, per le modalità con cui è avvenuto, la firma di un’organizzazione criminale.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale