Sud - cronaca

Castellammare – Rione Mercato fa rima con degrado

Non è la prima volta che ci soffermiamo sulle condizioni in cui versa il Rione Mercato, in pieno centro a Castellammare. Gli ultimi giorni stanno mostrando il peggio che le persone, perché il termine “cittadini” non puo essere utilizzato per tali soggetti, sono in grado di fare.

Il quartiere è immerso nei rifiuti che, nonostante la raccolta puntuale, compaiono da un momento all’altro sui marciapiedi e sul ciglio della strada. Non solo cartacce e cartoni in quantità industriale, anche veri e propri ambienti ad hoc nati in un attimo. Così pochi giorni fa era possibile ammirare per strada ferro da stiro con caldaia e asse, tutto rigorosamente abbandonato; poche settimane prima anche l’angolo della tecnologia: monitor e quello che restava di un pc a disposizione sul marciapiede.
Questi souvenir si aggiungono al normale slalom che si è costretti a fare camminando per evitare escrementi di vario tipo dei cani, non randagi ovviamente.

A  proposito di escrementi, spesso è inoltre possibile imbattersi in persone che urinano senza la minima discrezione o attenzione, né tanto meno cercando un luogo per quanto possibile isolato. A queste tristi scene si aggiunga il problema dei rom, che quasi quotidianamente rovistano tra i sacchi di immondizia, prima che vengano ritirati, svuotandoli e lasciando tutto il loro contenuto per strada. Stessi rom che in piena notte si danno a schiamazzi e discussioni e al mattino a musica a tutto volume, passeggiando con appositi impianti portatili.

Insomma nel Rione Mercato regna il degrado totale. Poche volte si è vista una intera zona, per di più centrale, di Castellammare così abbandonata a se stessa.
Pattuglie di sorveglianza? Telecamere? Che chi di dovere intervenga con iniziative concrete, perché la situazione, per quei pochi cittadini veri che vivono in quella zona, è diventata ormai insostenibile.

In merito all'autore

Raffaele Izzo

Ciao a tutti! Sono nato il 20/10/1989 e, dopo aver frequentato il Liceo Classico di Castellammare, mi sono laureato l'8/10/2013 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente lavoro come avvocato presso due studi legali, uno di diritto civile ed uno di diritto penale, di Gragnano e Castellammare.

Grazie a ViViCentro ho avuto la possibilità di coniugare le mie passioni per la Juve Stabia e per il giornalismo. Seguo infatti dal primo gennaio 2013 per questo giornale on line le Vespe, analizzando i match ne "Il Podio Gialloblù", con l'editoriale di inizio settimana, con la rubrica "Sotto la Lente" e con articoli quotidiani di avvicinamento alla partita del fine settimana. Per ViViCentro scrivo anche di cronaca, eventi ed attualità. Sono iscritto da giugno 2016 all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti.
Ciao a tutti e forza Juve Stabia!

Aggiungi un commento

Clicca qui per commentare

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale