Nord Nord - cronaca

Milano, nuovo blitz della polizia in Stazione Centrale

MILANO- Un nuovo blitz della polizia in Stazione Centrale per controllare i tanti migranti che ogni giorno lì stazionano. I controlli hanno riguardato le zone tra Piazza Duca D’Aosta, Piazza Luigi di Savoia e Piazza IV Novembre.

NUOVI CONTROLLI IN STAZIONE CENTRALE

Nell’arco di tempo necessario ai controlli, alcune strade sono state chiuse, così come l’accesso alla metropolitana. L’operazione di ieri segue quella di una settimana fa, quando furono controllati circa 200 stranieri. In questo caso sono stati accompagnati in questura 38 migranti su un totale di 96 controllati.

Il servizio, disposto dal questore Marcello Cardona e dal prefetto di Milano Luciana Lamorgese, coinvolge equipaggi delle volanti, della Polmetro, Polizia ferroviaria, del Commissariato Garibaldi Venezia, Digos, polizia scientifica, squadra mobile, reparto mobile e cani antidroga.

IL BLITZ DI UNA SETTIMANA FA

Settimana scorsa la Stazione Centrale è stato teatro di una maxi operazione che ha richiesto un massiccio impiego di uomini e unità. Anche in questo caso gli agenti sono intervenuti in particolare in Piazza Duca d’Aosta, controllando 200 stranieri e persone che frequentano la zona. Dopo ore di controlli e di strade chiuse (compreso l’accesso alla metropolitana), oltre 100 migranti sono stati accompagnati in questura. Un servizio di prevenzione e controllo “contro la criminalità diffusa nelle adiacenze della stazione”, come ha precisato prefetto di Milano. Segue quello simile per dimensioni e dispiegamento di uomini del 2 maggio, quando decine di migranti furono identificati e ugualmente portati in questura. Un’operazione che scatenò non poche polemiche politiche, per via dello schieramento di forze e di un elicottero.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale