Opinioni

M5S, Muraro, Fiscon e vari: ormai è solo un Tiremm Innanz

Fiscon, Muraro, Grillo e Raggi
Fiscon, Muraro, Grillo e Raggi

Non c’e’ pace fra gli ulivi, l’attuale Assessore all’ambiente Paola Muraro, ex consulente di Ama, la municipalizzata dei rifiuti, e’ indagata dalla Procura di Roma, per un nuovo reato, l’abuso d’uffico.

A Giovanni Fiscon, ex Direttore Generale della stessa azienda e’ stata contestata la stessa tipologia di reato, ed e’ pure coinvolto nel maxiprocesso “Mafia Capitale”. Ormai a Roma le varie inchieste giudiziarie non camminano parallele, in base ai riscontri si intersecano in piu’ punti, da un semplice reato si passa ad un concorso e puo’ sfociare in una vera associazione a delinquere di vari stampi.

Tiremm Innanz :
Nulla sembra spaventare la Muraro, si sente tranquilla, tira avanti, ai giornalisti ha ripetuto una celebre frase ( tiremm innanz), pronunciata da un famoso patriota, Amatore Sciesa, che pur di non tradire i suoi compagni, preferi’ andare incontro al martirio.
La frase e’ la stessa, solo che  detta da lei, assume un’altra valenza, vi e’ una “piccola” differenza tra una fucilazione e un soggiorno di pochi mesi a cui andrebbe incontro la Muraro se vi fosse un riscontro ai fatti a lei addebitati.
Il M5S inizia a perdere colpi, i maggior esponenti del gruppo, hanno sempre professato la trasparenza piu’ assoluta dei propri iscritti, qualsiasi macchia giudiziaria ne avrebbe compromesso l’iter politico.
La Raggi continua a difendere a spada tratta la Muraro indagata per la 2 volta, si tratta di una nuova contestazione giudiziaria dopo quella riguardante l’attivita’ di gestione dei rifiuti non autorizzata. Pur avendo sul groppone 2 capi d’accusa di un certa rilevanza penale, la Raggi non destituisce ancora la Muraro,anzi le concede tutto il tempo che ci vorra’ per l’espletamento di eventuali processi.
Non bisogna fare figli e figliastri specialmente se appartengono alla stessa famiglia, ne’ tantomeno adottare 2 pesi e due misure, se si critica un’altro partito per fatti analoghi, sarebbe giusto guardare anche al proprio operato.
Questo attaccamento alla Muraro, fa ‘ pensare che a Roma non vi sia persona piu’ esperta in materia di rifiuti,, cio’ induce a credere che al di fuori della Muraro ci sia il vuoto.
E’ stata fissata per meta’ Ottobre la data in cui la Muraro dovra’ comparire davanti ai Giudici romani per chiarire quali siano stati i contatti con Fiscon, quali i rapporti instaurati all’epoca, e in che misura siano stati a stretto contatto.
Nel frattemo a Roma continua il valzer degli Assessori, uno se ne va, l’altro viene nominato, non e’ un buon inizio per un Sindaco che ha avuto 750 mila suffragi popolari.

Categorie

YouTube

Iscriviti al nostro canale